Salta al contenuto principale

Migranti incatenati davanti alla sede della Regione: chiedono la tutela del caporalato 

Basilicata
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 30 secondi

POTENZA - Un gruppo di migranti, che lavorano in Basilicata nel settore agricolo, si sono simbolicamente incatenati davanti alla sede della Regione, stamani, a Potenza, per chiedere maggiori tutele e la difesa dal caporalato e dallo sfruttamento nei campi.

I migranti hanno protestato per le dure condizioni a cui sono sottoposti durante i lavori di raccolta dei prodotti agricoli, mentre nel palazzo della Regione é in corso la riunione del consiglio regionale.

Alcuni di loro hanno anche lamentato un uso "distorto" dei fondi destinati all’assistenza dei migranti stagionali da parte di alcune associazioni. Il traffico, in via Verrastro, é stato bloccato dal corteo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?