Salta al contenuto principale

Barista potentino morto a Venezia, il cadavere ripescato dalle acque della laguna: via ad indagini

Basilicata
Chiudi
Apri
Nella foto: 
La zona di Sacca Fisola
Tempo di lettura: 
0 minuti 33 secondi

POTENZA - È di un 42enne originario di Genzano di Lucania (Potenza) il corpo recuperato questa mattina dalle acque di Sacca Fisola, un'isola della laguna di Venezia.

La polizia lo ha identificato dai documenti ancora nei vestiti della vittima che, secondo un primo esame esterno, sarebbe deceduto per annegamento anche se il corpo avrebbe rivelato segni di ferite procurate probabilmente dall’elica di un’imbarcazione. Sarà l’autopsia a stabilire le esatte cause del decesso.

L’uomo, che abitava al Lido, lavorava come barista in un locale di Castello. Secondo una prima ricostruzione delle ultime ore del lucano ieri sera, terminato il servizio si sarebbe avviato verso casa salutando un collega.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?