Salta al contenuto principale

Stabilimento balneare a rischio per burocrazia: imprenditore protesta davanti alla Regione

Basilicata
Chiudi
Apri
Nella foto: 
La sede della Regione Basilicata
Tempo di lettura: 
0 minuti 47 secondi

POTENZA - Un imprenditore del settore balneare, Pasquale Faraco, titolare di uno stabilimento a Policoro (Matera), ha organizzato un presidio stamani a Potenza, davanti alla sede della Regione, per protestare contro alcune decisioni amministrative che gli imporrebbero di spostare la sua struttura a circa otto metri dalla riva, «mettendo a rischio così lo stabilimento durante le mareggiate del periodo invernale».

L’imprenditore ha anche annunciato l’intenzione di iniziare uno sciopero della fame e della sete. Faraco aveva chiesto e ottenuto dall’Ufficio regionale del Demanio marittimo, secondo quanto ha lui stesso spiegato ai cronisti, di poter arretrare la struttura a 15 metri dalla battigia, pagando anche il canone previsto dalla legge.

L’ufficio ambiente della Regione gli avrebbe però chiesto una distanza inferiore, per i vincoli che riguardano l’area alle spalle dello stabilimento: Faraco ha quindi ricordato che «altre strutture, simili e contigue, sono più vicine al lungomare rispetto alle distanze che mi impongono gli uffici regionali».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?