Salta al contenuto principale

False attestazioni per mantenere la casa popolare: 52 denunce nel Materano

Basilicata
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Indagini della Guardia di Finanza in provincia di Matera
Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

MATERA – Con l’accusa di indebita percezione di erogazione ai danni dello Stato, in provincia di Matera, la Guardia di Finanza ha denunciato 52 persone che hanno presentato false attestazioni reddituali per mantenere l’assegnazione di alloggi popolari. Secondo le Fiamme Gialle, «attraverso questo sistema fraudolento», l’Ater di Matera ha incassato minori canoni di locazione per circa 309mila euro.

Nel corso delle indagini la Guardia di Finanza ha scoperto diversi casi in cui le persone assegnatarie di alloggi popolari hanno presentato false attestazioni reddituali per ottenere uno «sconto» sull'affitto «già esiguo» da corrispondere all’Ater. Ad esempio in una circostanza sono stati dichiarati 30mila euro rispetto ai 78mila accertati dalle Fiamme Gialle, in altre anche un reddito pari a zero, «dato - come è spiegato in un comunicato diffuso dal Comando provinciale di Matera - sconfessato dalle indagini».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?