Salta al contenuto principale

Lavoro nero: sanzioni e attività sospese, dalle strutture turistiche agli eventi culturali

Basilicata
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 33 secondi

POTENZA – Alberghi, pubblici esercizi e villaggi turistici nella zona Metapontina e nella città di Matera: sono questi i principali obiettivi dei controlli  dell'Ispettorato territoriale del Lavoro di Potenza e Matera, il cui direttore Olivieri Pennesi ha diffuso i numeri dell’attività svolta nella settimana dal 31 luglio al 4 agosto dagli uomini appartenenti al Nucleo operativo gruppo Napoli dell'Arma, in affiancamento agli uomini dei Nil di Potenza e Matera – sempre dell'Arma – nonché agli ispettori civili.

 Su  14 aziende sono ben 11 quelle risultate irregolari: deferite alla autorità giudiziaria, a piede libero, 4 persone di cui una di nazionalità cinese. Sono state verificate 54 posizioni di lavoratori impiegati, dei quali 21 risultati irregolari e 3 completamente a nero e quindi sconosciuti alle pubbliche amministrazioni.

 Si è provveduto ad emettere un provvedimento di sospensione di un’attività imprenditoriale che occupava complessivamente 6 lavoratori di cui appunto 3 in nero, superando per questo il limite di legge del 20% previsto per l'adozione dei provvedimenti di sospensione.

 Ben 18 le prescrizioni di natura penale in materia di sicurezza e igiene sui luoghi di lavoro, ammende per un importo di 116.952 euro; contestate poi 5 sanzioni amministrative pari a 25.467 euro.

 Sempre per quanto riguarda le attività ispettive messe in campo in questa prima settimana del mese di agosto dall'Itl lucano, altri controlli sono stati effettuati nel campo degli eventi culturali con annesse attività accessorie di service: montaggio/smontaggio palchi, fornitura allestimento impianti audio, video, luci, servizi igienici, guardiania, sorveglianza/vigilanza. A Melfi e Pisticci in particolare.

 A Melfi 10 ditte controllate di cui 6 irregolari, impartite 7 prescrizioni in materia di sicurezza per un importo sanzionato di 10.960 euro, 35 posizioni lavorative esaminate di cui 4 lavoratori al nero e 8 irregolari, elevate sanzioni amministrative per 46.416 euro, sancite 2 sospensioni di attività’ imprenditoriale.

 A Pisticci 2 ditte controllate, riscontrati 2 lavoratori al nero, elevata maxi sanzione per 6.000 euro, comminate  2 prescrizioni in materia di sicurezza e attribuite ulteriori sanzioni amministrative accessorie per 3.400 euro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?