Salta al contenuto principale

Petrolio, fiammata al Cova: è il secondo episodio in pochi giorni

Basilicata
Chiudi
Apri
Nella foto: 
La fiammata delle 16,50 è stata confermata da Eni
Tempo di lettura: 
0 minuti 43 secondi

VIGGIANO (Potenza) - Oggi pomeriggio, poco prima delle 17, nuova fiammata anomala al Centro olio con tanto di fumo nero e cattivo odore. Si tratta del secondo episodio nel giro di quattro giorni. Lo scorso 9 settembre, ricordiamo, intorno alle 4 del mattino prima la fiammata anomala alla fiaccola di sicurezza dell’impianto Eni e, subito dopo, il blocco temporaneo delle attività dell’impianto.
Anche ieri, come quattro giorni fa, preoccupazioni  soprattutto tra i residenti nelle aree limitrofe allo stabilimento.
Lo scorso 9 settembre l’Eni fece sapere che la fiammata era stata causata da una anomalia del sistema di distribuzione elettrica. Anomalia  che a sua volta avrebbe fatto scattare le procedure ed i sistemi di sicurezza che poi portano al fermo dell’impianto.

La fiammata delle 16,50 è stata confermata da Eni e motivata con un malfunzionamento della pressione degli impianti, che non sono stati però bloccati.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?