Salta al contenuto principale

Favori e rapporti sessuali, magistrato a giudizio

La decisione del gip di Potenza sul pm di Lecce

Basilicata
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Un'aula di tribunale
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 46 secondi

POTENZA - Il gip di Potenza Amerigo Palma, accogliendo la richiesta della Procura, ha disposto il giudizio immediato per il pm di Lecce Emilio Arnesano, per il dg dell’Asl Lecce Ottavio Narracci, arrestati lo scorso 6 dicembre con altri dirigenti dell’Asl salentina.

Arnesano è accusato di aver aggiustato alcuni procedimenti giudiziari e di aver fatto favori in cambio di benefici e rapporti sessuali. Il decreto che dispone il giudizio immediato riguarda anche il direttore del dipartimento di Medicina del Lavoro dell’Asl salentina Carlo Siciliano, i primari di Ortopedia e Neurologia del Vito Fazzi di Lecce, Giuseppe Rollo e Giorgio Trianni. Tutti ancora agli arresti domiciliari.

Disposto il giudizio immediato anche per l’avvocato Mario Ciardo, per l’aspirante avvocatessa Federica Nestola e per il vice presidente del collegio di disciplina dell’Ordine degli avvocati di Lecce, Augusto Conte. Stralciate le posizioni delle avvocatesse Benedetta Martina e Manuela Carbone che hanno chiesto il patteggiamento.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?