X
<
>

La struttura della Fondazione Don Gnocchi a Tricarico

Tempo di lettura 2 Minuti

POTENZA – Altro calo di positivi, con soli tre casi ieri su un totale di 472 test, il massimo finora eseguito in un giorno. Ci sono altri 17 guariti ma sale pure il numero dei decessi con la 24esima vittima, una persona di Tursi, in provincia di Matera. Questi i dati relativi a ieri, diffusi oggi dalla task force sanitaria della Basilicata con il bollettino quotidiano. I tre casi positivi si sono registrati a San Giorgio Lucano, Rotondella e Acerenza.

IL CORDOGLIO La vittima è un 84enne ricoverato prima a Tricarico poi a Matera. “Questa mattina – si legge in un comunicato dell’amministrazione di Tursi – ci è giunta dalla famiglia, la notizia della morte improvvisa del nostro concittadino di 84 anni, ricoverato da domenica scorsa presso l’ospedale Madonna delle Grazie di Matera dove era giunto nel reparto di malattie infettive a seguito della positività al terzo tampone del Covid-19, cui era stato sottoposto venerdì 10 aprile nel centro riabilitativo Don Gnocchi di Tricarico dove si trovava ricoverato dal 4 marzo scorso. Nonostante le sue condizioni di salute sembravano discrete, era troppo severo il quadro clinico a causa di patologie pregresse la sopraggiunta del Coronavirus. Abbiamo attivato, tuttavia, tutte le procedure del caso per permettere in sicurezza alla famiglia di provvedere all’espletamento di tutte le pratiche antecedenti la tumulazione che avverrà, dopo la benedizione del parroco, nel cimitero cittadino di Tursi nella giornata di domani, lunedì 20 aprile. Una notizia che giunge come un fulmine a ciel sereno nella domenica in cui nella nostra città arriva la Vergine di Anglona. Ci stringiamo intorno alla famiglia in questo momento di dolore e preghiamo affinché l’anima del nostro concittadino possa trovare pace nell’alto dei cieli”.

Due settimane fa era deceduto un altro anziano, di Pisticci, anch’egli ricoverato nella struttura di Tricarico (LEGGI LA NOTIZIA), il primo focolaio della regione su cui l’allarme era stato lanciato quasi un mese fa (LEGGI LA NOTIZIA).

I NUMERI Sono 71 (+17) i guariti. Sono diminuiti i ricoverati, 67 (-1), di cui 8 in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 180 (-14). Negli ospedali lucani sono morte 24 persone: nove di Potenza, due di Paterno, due di Rapolla, due di Matera, una di Spinoso, Moliterno, Villa d’Agri, Irsina, Montemurro, Pisticci, San Costantino Albanese, Avigliano, Tursi.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares