X

Tempo di lettura 2 Minuti

POTENZA – In Basilicata nel periodo gennaio-aprile 2020 sono state autorizzate 5.063.122 ore di cui 480.105 in deroga con causale “emergenza sanitaria Covid-19”. Cresce di quasi il 1.000 per cento la Cig Ordinaria. In crescita anche la straordinaria, con un incremento dell’85% rispetto al 2019.

Dai dati nazionali Inps emerge che ad aprile sono state autorizzate 772,3 milioni cassa integrazione: nel dettaglio le ore di cassa integrazione ordinaria autorizzate ad aprile 2020 sono state 713 milioni, un anno prima, nel mese di aprile 2019, erano state 7,4 milioni, quindi poco più di un centesimo, osserva l’Inps. Nel settore Industria sono state autorizzate 605,2 milioni di ore (contro 5,7 milioni di aprile 2019) e nel settore Edilizia 107,8 milioni di ore (contro 1,8 milioni di aprile 2019). Le ore autorizzate nel mese di aprile 2020 inoltre, risultano di enorme entità anche rispetto a quanto registrato nel mese precedente, dove risultavano autorizzate 12,7 milioni di ore.

Il numero di ore di cassa integrazione straordinaria autorizzate a aprile è stato invece pari a 12,4 milioni, di cui 2,3 milioni per solidarietà, registrando un decremento pari al 30,3% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, che registrava 17,9 milioni di ore autorizzate. Nel mese di aprile 2020 rispetto al mese precedente si registra una variazione congiunturale pari al +71,6%.

Gli interventi in deroga infine sono stati pari a 46,9 milioni di ore autorizzate ad aprile 2020: nello stesso mese del 2019 erano state autorizzate solo 20mila ore, e con riferimento al mese precedente, cioè a marzo 2020, le ore autorizzate risultavano di entità ancora inferiore (2mila ore circa).
Intanto sono 4,6 milioni i lavoratori che hanno già ricevuto il sostegno della cassa integrazione, fa sapere il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, ricordando che dall’atto della domanda di cig del datore di lavoro entro 15 giorni l’Inps erogherà il 40% al lavoratore. Buone notizie anche sul fronte del Reddito di emergenza (Rem): «Dalla prossima settimana si potrà presentare la domanda all’Inps», dice ancora Catalfo ricordando come l’assegno possa oscillare tra i 400 e gli 800 euro a secondo della composizione del nucleo familiare.

Sul fronte dei sussidi proprio l’Inps segnala un boom delle Naspi (+36,9% rispetto allo stesso mese del 2019): in Basilicata le domande per accedere alla Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego sono state 22.425 nel 2018, 22.096 nel 2019 e 4.902 nel primo trimestre 2020.

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares