X
<
>

Tempo di lettura 3 Minuti

In Basilicata è stato registrato un aumento dei nuovi casi di coronavirus dell’82,4 per cento nella settimana dal 21 al 27 luglio. Il dato è emerso dal monitoraggio settimanale della Fondazione Gimbe, che ha fornito un’analisi sull’andamento dell’epidemia, sulle forniture e somministrazioni dei vaccini, sulle coperture vaccinali per le diverse fasce di età.


Dal monitoraggio settimanale è emerso un peggioramento dei casi attualmente positivi che si attesta a 102 su 100mila, mentre sono «sotto soglia di saturazione i posti letto in area medica ed in terapia intensiva occupati dai pazienti Covid-19».
Sul fronte vaccini, hanno completato il ciclo vaccinale «il 47,2 per cento dei lucani, dato inferiore rispetto alla soglia nazionale che si è attestata al 52,3 per cento. Hanno effettuato solo la prima dose il 16,2 per cento dei lucani, con un dato nazionale che si è attestato all’11,3 per cento». Secondo l’analisi della Fondazione Gimbe, «la popolazione over 60 che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari al 10,6 per cento, con media nazionale all’11,5 per cento».


Intanto già da oggi in Basilicata le Aziende sanitarie di Potenza e di Matera avvieranno iniziative per vaccinare i ragazzi fra 12 e 19 anni, in vista del riavvio delle scuole «in sicurezza»: lo ha annunciato la giunta regionale della Basilicata, aggiungendo che «si partirà dalla provincia di Potenza e successivamente in provincia di Matera, appena arriverà la prossima fornitura vaccinale».


E ieri in regione «sono state superate le 600mila inoculazioni» di vaccino. Per quanto riguarda i tamponi e il loro «numero minimo» da effettuare, le Aziende sanitarie ed ospedaliere lucane hanno avviato la programmazione: aumenteranno i tamponi biomolecolari, anche quelli destinati alla campagna «turismo covid free», in particolare nelle aree turistiche della provincia di Matera. In tal senso si vedrà incrementare l’effettuazione di tamponi biomolecolari utilizzando anche l’equipe delle aziende sanitarie al seguito dei team della struttura del commissario straordinario e della Difesa impegnati nella campagna vaccinale anti-Covid nei comuni della provincia di Potenza.

Infine, presso il Pod di Chiaromonte e presso il Pod di Maratea, vi sarà l’effettuazione di tamponi biomolecolari per SARS-CoV-2, in attuazione del programma “Turismo Covid-Free”. In Provincia di Matera vi sarà il programma di screening “Covid free area”, per le categorie maggiormente a rischio e anche nelle aree a maggiore vocazione turistica. Si potranno prenotare i tamponi attraverso la piattaforma aziendale online e saranno effettuati nelle sedi di Matera, Policoro, Stigliano, Tinchi e Tricarico.
Per quanto riguarda il bollettino, sono 27 dei 586 tamponi analizzati in Basilicata nelle ultime 24 quelli risultati positivi: lo ha reso noto la task force regionale, precisando che sono guarite altre 11 persone e non vi sono stati decessi.
Negli ospedali di Potenza e di Matera sono ricoverate 14 persone ma nessuna di loro è in terapia intensiva. I positivi in isolamento domiciliare sono 603. Dal punto di vista delle vaccinazioni, l’altro ieri in Basilicata ne sono state eseguite 5.058. I lucani che hanno ricevuto la prima dose sono 349.482 (63,2%), mentre quelli che hanno avuto anche la seconda sono 247.101 (44,7%).


Infine le mappe aggiornate pubblicate ieri dall’Ecdc: Basilicata verde con Abruzzo, Molise, Puglia, Valle d’Aosta (Sicilia e Sardegna tornano in rosso, le altre in giallo).

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA