La questura di Matera (foto ANSA)

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

MATERA – Accusato di tentata estorsione, fatta nel giorno della vigilia di Pasqua ai danni di un ristoratore di Matera, un uomo di 41 anni, Antonio Largo, con precedenti penali, è stato arrestato dalla Polizia.

Ieri, in una conferenza stampa, sono stati illustrati i particolari dell’arresto che, richiesto dal pm Maria Christina De Tommasi, è stato convalidato dal gip Angelo Onorati. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, intorno alle ore 15.30, Largo è entrato nel ristorante e ha minacciato con una pistola un dipendente chiedendogli cento euro. Poi Largo, in una telefonata fatta dallo stesso dipendente, ha tentato di estorcere il denaro al ristoratore che, a sua volta, ha contattato la Squadra mobile, di cui molti uomini erano impegnati per la partita di Lega Pro tra Matera e Lecce.

Il pregiudicato è stato rintracciato in un podere dove, nascosta nella vaschetta dello sciacquone del bagno, è stato ritrovata anche l’arma, una pistola calibro 9, «ricostruzione» di quella in dotazione alla Polizia.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •