La conferenza stampa dei carabinieri sugli arresti per l'omicidio di Lauria a Salandra

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

L’accusa per Nicola Lucchetti e Francesco Tantone, di 65 e 70 anni, è aggravata dalla premeditazione

SALANDRA (MT) – Svolta nell’omicidio del pastore Vincenzo Lauria, avvenuto nel marzo scorso in contrada “Varre” a Salandra. I carabinieri hanno arrestato stamane, accusati di concorso in omicidio aggravato dalla premeditazione, i due pensionati Nicola Lucchetti e Francesco Tantone, di 65 e 70 anni.

Il fermo è maturato, al termine di otto mesi di indagini serrate. I due pensionati sono stati arrestati su ordine del gip del Tribunale di Matera, Angela Rosa Nettis, che ha condiviso la richiesta del pubblico ministero che ha coordinato le indagini dei carabinieri, Maria Cristina De Tommasi.

Lauria fu ucciso con un colpo sparato da un fucile da caccia carico 16 (che non è stato trovato), caricato a pallettoni, mentre in coda al gregge stava rientrando all’ovile insieme al fratello Antonio.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •