L'autobus in fiamme

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 Minuti

POMARICO (MATERA) – Ha preso fuoco intorno alle 15,30 di ieri pomeriggio sulla statale 7 all’altezza di Pomarico un bus della ditta Nolè diretto a Salandra con una trentina di studenti a bordo. Si tratta di una delle corse giornaliere che collega i pendolari dal capoluogo ai Comuni della provincia.

Sul posto sono immediatamente intervenuti i Vigili del Fuoco di Ferrandina e un’autobotte da Matera per spegnere le fiamme e evitare qualsiasi tipo di rischio ulteriore, gli occupanti del mezzo si sono immediatamente messi in salvo e le fiamme sono state spente molto presto ma il bus appariva comunque decisamente danneggiato da quanto accaduto. In base ad una prima ricostruzione dei Vigili del Fuoco le fiamme sarebbero partite dal vano motore del mezzo.

«La sicurezza dei cittadini rimane la prima cosa che bisogna garantire» ha ribadito il presidente della Provincia di Matera Piero Marrese nel commentare quanto avvenuto. «Abbiamo constatato che ci sono stati dei passi avanti nelle ultime riunioni ma una soluzione definitiva va trovata al più presto» ha concluso Marrese che qualche settimana fa aveva preso posizione sulla vicenda.

«Vogliamo sottolineare l’importanza del rinnovo, anche parziale, del parco veicolare circolante e operante nel trasporto pubblico urbano – spiega il presidente Marrese -, ormai vecchio e in evidente stato di usura, nonché non più idoneo a circolare a termini di legge. Chiediamo quindi risposte immediate, e che si possa avviare un graduale avvicendamento dei mezzi».

Parole che oggi più che mai rimangono di stretta attualità e lasciano comprendere al meglio l’importanza di una simile situazione. La gestione del servizio di trasporto pubblico che collega il capoluogo ai paesi della provincia necessita “di essere garantita attraverso una sicurezza complessiva di ttuti quanti i mezzi in questione”. Un concetto semplice ma chiaramente espresso in più occasioni.

I precedenti

In più c’è da aggiungere che diversi sono i precedenti che ci sono stati in particolare in provincia di Matera con bus che hanno preso fuoco naturalmente. Nel mirino finiscono in particolare i mezzi che non sono più nuovissimi e che dunque richiedono evidentemente un rinnovo immediato per evitare che ci siano altri episodi di questo tipo. Tra gli episodi che si sono sviluppati in un recente passato che si sviluppa in quasi due anni di tempo si possono ricordare l’incendio di un bus di pendolari che si recava da Nova Siri verso Melfi nel gennaio del 2017, un altro episodio si è verificato a novembre sempre del 2017 sulla Matera-Bernalda con un altro bus andato a fuoco senza che si potesse intervenire diversamente ed altri episodi si sono susseguiti anche l’anno passato con in particolare uno a Policoro che ha molto allarmato soprattutto perchè ha rischiato di coinvolgere gli studenti pendolari.

Un altro episodio ancora è avvenuto alle porte di Stigliano con un bus che porta i pendolari soprattutto studenti e lavoratori che ha preso fuoco senza conseguenze anche in questo caso praticamente alle pore del paese. Tutti fatti che continuano a preoccupare e mettere in allarme e che richiedono evidentemente una soluzione della vicenda in tempi brevi.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •