X
<
>

Intervento straordinario della polizia locale in via Gravina con multe per l’abbandono di rifiuti

Tempo di lettura 2 Minuti

Materani richiamati all’ordine dal sindaco Bennardi che ieri con un post ha scatenato le reazioni dei cittadini divisi fra “interventisti” e “critici”.
Nodo del contendere è l’intervento su Facebook che si apre con un chiaro riferimento alle condizioni di via Gravina: «Lo spettacolo di via Gravina e di altre vie è indecoroso – scrive Bennardi – c’è ancora chi pensa di derogare le regole».

Il riferimento è agli ignoti che in molti quartieri della città abbandonano rifiuti per strada, in barba alle regole previste dal servizio di raccolta differenziata.
Gli sporcaccioni, insomma, sembrano farsi beffa del Comune che, come scritto dal sindaco, ha fatto intervenire gli agenti: «Una squadra di Polizia Locale – ha aggiunto – sta facendo gli opportuni rilievi e dovute sanzioni per quelli che sono veri e propri reati reiterati di abbandono rifiuti.
Non ci sarà ditta di rifiuti, non ci sarà tolleranza zero, non ci sarà sindaco o assessore che potrà risolvere la situazione, se non impariamo a essere rispettosi della nostra città la qualità della nostra vita non migliorerà mai».

Il richiamo al senso civico diventa così il tema centrale di queste ore.
«Lo sforzo da parte dell’amministrazione comunale e della azienda rifiuti nel far rispettare gli accordi sul ritiro, è costante ma le regole vanno rispettate da parte di tutti – conclude il sindaco – Rimaniamo comunque aperti al dialogo e al confronto e se ci sono problemi di conferimento l’amministrazione è disposta a trovare soluzioni».

La strigliata del sindaco affidata alla piazza digitale di Facebook ha registrato reazioni che sono passate da quelle interventiste che chiedono a gran voce sanzioni per chi sporca a quelle che, invece, segnalano comunque problemi nel sistema di raccolta.
L’intervento del sindaco giunge a poche ore dal suo post sul risultato raggiunto dalla città, arrivata fra le vincitrici del Travellers Choice Best of the Best 2021 di Tripadvisor, nella categoria Destinazioni di tendenza.

«Matera rinascerà dalla sua bellezza che la pandemia non ha potuto compromettere – scriveva Bennardi poche ore fa, mentre qualcuno nelle stesse ore dimostrava che di quella virtù alcuni cittadini possono fare a meno abbandonando senza alcun rimorso cataste di sacchetti dell’immondizia ai bordi di alcune delle strade più trafficate o impossessandosi dei mastelli per la raccolta differenziata depositati all’esterno delle abitazioni nei quali aggiungere i loro rifiuti.
Un bel modo per dimostrare di voler migliorare questa città nella quale il senso civico a volte si limita a un concetto personalistico della proprietà privata e a un uso altrettanto personale degli spazi pubblici da deturpare alla faccia di tutti.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA