X
<
>

La pagina del “Quotidiano” del 18 gennaio che ha sollevato la questione

Tempo di lettura 2 Minuti

MATERA – E’ durato oltre due anni il divieto di apporre le lapidi su alcuni loculi nel cimitero di contrada Pantano ma la questione pare essersi risolta con l’autorizzazione all’utilizzo dei loculi al cimitero.
Lo hanno comunicato ieri il Sindaco Domenico Bennardi e l’Assessore al ramo Lucia Summa annunciando «lo sblocco dell’incresciosa situazione dei loculi cimiteriali posti sotto indagine nel 2018.

Grazie al forte impulso dell’Assessore ed al lavoro svolto dagli uffici preposti, è stato possibile disincagliare la situazione.
Nell’esprimere soddisfazione per il risultato raggiunto, non scontato per la complessità della vicenda, Sindaco e Assessore comunicano di aver già provveduto ad autorizzare, in attesa che la giustizia faccia il suo corso, l’apposizione delle lapidi per dare il giusto decoro ai defunti».

La questione era stata sollevata dal “Quotidiano” lo scorso 18 gennaio con un articolo nel quale si sottolineava come diversi cittadini, pare siano poco meno di una cinquantina, erano in attesa di poter omaggiare degnamente i propri cari estinti ma non potevano farlo perchè quei loculi erano stati di fatto sequestrati e bloccati in virtù di un’indagine dell’autorità giudiziaria.

I fatti facevano riferimento ad eventi avvenuti nel 2018 e che aveva portato all’apertura di un procedimento disciplinare da parte dell’Amministrazione comunale nei confronti di due dipendenti e anche ad una contestuale segnalazione alla Procura della Repubblica.

Di lì lo stop completo in una vasta area del cimitero ad ogni tipo di intervento al fine di poter verificare quelle che erano le azioni poste in essere e quali dunque i possibili interventi risolutivi.

Le richieste dei familiari di poter apporre le lapidi avevano trovato sempre un fermo diniego da parte dell’Amministrazione con la situazione che sembrava sostanzialmente bloccata malgrado il tempo passato.

Poi dopo l’articolo del “Quotidiano” la questione è tornata prepotentemente all’attenzione della giunta che aveva innanzitutto predisposto una delibera per poter procedere comunque a sbloccare quei loculi e consentire di effettuare le procedure necessarie.

Una delibera che era arrivata solo poche settimane fa e che viene seguita oggi da questa comunicazione che di fatto sembra sbloccare definitivamente la questione e dovrebbe ora consentire alle famiglie di poter apporre le lapidi al cimitero di contrada Pantano e di omaggiare dunque in maniera adeguata i propri cari.

  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares