X
<
>

Da sinistra Antonio Materdomini Domenico Bennardi e Gianni Perrino

Tempo di lettura 1 minuto

«No ad apparentamenti». E’ la posizione ufficiale che chiude qualsiasi chiacchiericcio del candidato sindaco Domenico Bennardi.

Bennardi ha incontrato i rappresentati della coalizione che lo sostiene, formata da Movimento 5 Stelle, Volt, Matera 3.0, Europa verde-Psi.

L’incontro è servito ad analizzare il risultato emerso da questa prima fase della tornata elettorale e a valutare con la coalizione il tema degli apparentamenti in vista del ballottaggio del 4 e 5 ottobre prossimi che vedrà Domenico Bennardi contrapposto al candidato sindaco Rocco Sassone.

«La riunione ha confermato quanto già dichiarato nei giorni scorsi da Domenico Bennardi cioè che non è previsto nessun apparentamento con altre forze politiche. Siamo aperti al dialogo – afferma Bennardi – e al confronto costruttivo con le altre forze politiche per il bene della città, ma la strada che abbiamo scelto è quella di non fare alcun apparentamento. È una scelta di coerenza politica, per rispettare prima di tutto il volere di chi ci ha votato sulla base di un programma ampiamente condiviso”.

“Anche in assenza di apparentamenti- continua Bennardi -riteniamo il confronto politico uno strumento fondamentale per chi sarà chiamato ad amministrare la città.Un dialogo che dovrà esserci anche con le altre forze politiche interne ed esterne al Consiglio per rendere più democratica l’azione di governo cittadino”.

Oggi il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio sarà nuovamente a Matera, in piazza Vittorio Veneto alle ore 21, per sostenere il candidato sindaco Domenico Bennardi.
L’incontro con la cittadinanza materana avverrà nel rispetto delle misure di sicurezza contro il Covid19.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares