X
<
>

Giuseppe Romaniello, manager amministrativo della Fondazione Matera-Basilicata2019

Tempo di lettura 4 Minuti

Giuseppe Romaniello e Ariane Bieou sono stati selezionati da due commissioni su un totale di 173 candidature giunte sia dall’Italia che dall’estero

MATERA – Giuseppe Romaniello e Ariane Bieou saranno rispettivamente il manager amministrativo e il manager culturale della Fondazione Matera-Basilicata2019. Sono stati selezionati da due apposite commissioni su un totale di 173 candidature, giunte sia dall’Italia che dall’estero, di cui 124 per la posizione di Manager culturale, 49 per quella di Manager amministrativo e finanziario. 

Come stabilito nel dossier di candidatura, il Manager Culturale avrà la responsabilità del coordinamento, della produzione e della supervisione dei progetti del programma culturale di Matera 2019. Nello specifico, sulla base degli obiettivi annuali definiti dal Direttore Generale ed in stretta interazione con il Manager Sviluppo, il Manager Culturale attuerà, coordinerà e supervisionerà i progetti del programma culturale di Matera 2019, sia quelli gestiti direttamente dalla Fondazione che quelli coprodotti. Al manager amministrativo e finanziario verranno invece affidati compiti di gestione e coordinamento dei processi amministrativi e finanziari legati ai programmi della Fondazione. 

La commissione per manager amministrativo era composta da: Rosa Tarantino – Manager Sviluppo Fondazione; Elio Manti, Direttore Generale Programmazione Regione Basilicata; Marcello Minuti, uno dei maggiori esperti in Italia di fondazioni di diritto pubblico operanti nel settore culturale. La commissione per manager culturale era composta da: Paolo Verri, Direttore Fondazione; Cosimo Damiano Fonseca, primo Rettore dell’Università della Basilicata dalla sua fondazione (1982) al 1994; Franco Bianchini, esperto in capitali europee della cultura e progetti culturali internazionali che ha avuto un ruolo fondamentale come advisor internazionale di Matera nella fase di candidatura, anche in qualità di componente del Comitato Scientifico di Matera 2019. 

“Il livello delle candidature – afferma il direttore Verri – era davvero molto alto e la selezione ha richiesto un’analisi molto approfondita dei curricula. Con questi due professionisti la squadra si completa con un perfetto equilibrio di competenze regionali, nazionali ed europee che sono il giusto mix per realizzare una grande capitale europea della cultura così come si aspettano i cittadini, il mondo della cultura e quello delle istituzioni, ma soprattutto coerentemente con quanto richiesto dalla commissione che ci ha selezionato e che abbiamo incontrato ancora recentemente a Bruxelles”. Soddisfatta anche la presidente della Fondazione, Aurelia Sole: “Ringrazio i componenti delle due commissioni di esperti per il prezioso lavoro svolto in tempi rapidi consentendoci di mantenere l’impegno preso davanti alla commissione europea che ci aveva chiesto di completare la squadra entro gennaio”.  

Bio Ariane Bieou Manager culturale, architetto, ha lavorato per 15 anni in Italia, prima in uno studio di professionisti e poi nel management di progetti culturali di arti performative. In particolare, si è occupata della direzione, pianificazione e organizzazione di eventi artistici in spazi pubblici che coinvolgessero il patrimonio artistico e culturale. Attualmente è coordinatrice di IN SITU, Piattaforma europea per la creazione artistica nello spazio pubblico, di cui è capofila Lieux publics, Centre national de (Marsiglia – Francia) per cui gestisce i progetti europei di cooperazione META 2011-2016 e IN SITU ACT 2016-2020 che coinvolge 20 partner provenienti da 13 paesi europei. Dal 2003 e nel corso dei 5programmi finanziati dalla Commissione Europea, IN SITU ha riguardato lanci di progetti, produzioni artistiche, residenze europee, programmi transnazionali, sviluppo e valutazione di azioni pilota a sostegno della mobilità artistica. Ora, nell’ambito del programma Creative Europe, IN SITU diventa anche Piattaforma, allargando così il suo sostegno all’emergenza e alla visibilità degli artisti su tutto il territorio europeo. In tre anni, IN SITU Platform 2014-2017 raggrupperà 25 festival per raggiungere 1.000.000 di spettatori dedicandosi specificatamente al settore dell’arte nello spazio pubblico: an emerging art for emerging spaces (un’ arte emergente par spazi emergenti). 

Bio Giuseppe Romaniello Manager amministrativo, Laureato in Economia e Commercio, è commissario straordinario di APOF-IL, Agenzia della Provincia di Potenza per l’Orientamento, la Formazione e l’Istruzione e Lavoro, dopo esserne stato, dal 2010, dirigente generale, con responsabilità in materia di pianificazione, gestione e controllo delle attività dell’agenzia, coordinando le attività di 130 unità lavorative, fra dipendenti e collaboratori, e gestendo un budget annuo in media di 10 Meuro, a valere su risorse comunitarie, nazionali e regionali. Esperto in programmazione, gestione, monitoraggio, procedure e controllo dei Fondi Strutturali, ha competenza in materia di pianificazione economico-finanziaria e gestione di amministrazioni pubbliche; durante la sua direzione, l’Agenzia in house alla Provincia ha consolidato il suo ruolo di presidio territoriale delle politiche dell’apprendimento, attraverso l’attuazione di Piani Programmi annuali rivolti a circa 8.000 utenti ogni anno. E’ stato componente, dal 2004 al 2009, del gruppo di Assistenza Tecnica alle procedure di attuazione del POR Basilicata 2000 – 2006 e del PO FSE Basilicata 2007-2013 presso il Dipartimento Formazione, Lavoro, Cultura e Sport, con funzioni di supporto alla Direzione generale ed all’Autorità di gestione, in relazione alla programmazione delle azioni, al monitoraggio dell’andamento dei dati finanziari, fisici e procedurali del Programma, nonché alla gestione finanziaria ed alle verifiche sulle operazioni, finalizzate a garantire la corretta gestione e sorveglianza del PO. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares