X

Il palazzo comunale di Matera

Tempo di lettura < 1 minuto

MATERA – A Matera è fruibile da oggi “i-mobility”, l’applicazione dedicata alla mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro che il Comune, in contemporanea con quello di Palermo, sta sviluppando in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e l’associazione Euromobility.

Il servizio, che coinvolgerà una utenza iniziale di 500 persone tra studenti e dipendenti comunali, contribuirà al monitoraggio dell’uso di servizi di mobilità sostenibile, al conseguente risparmio di veicoli personali e inquinanti e a contenere il consumo di anidride carbonica.

L’iniziativa è stata illustrata oggi dall’assessore comunale alla mobilità, Valeriano Delicio, nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato anche il sindaco Raffaello De Ruggieri, il mobility manager comunale, Sergio Galante, rappresentanti dell’azienda di trasporto urbano Miccolis e di alcuni istituti delle scuole medie superiori, che saranno coinvolti nel progetto.

«I-Mobiity – è stato detto nel corso dell’incontro – intende sviluppare una applicazione, gratuita, con l’obiettivo di dar vita a un sistema premiante per studenti e lavoratori, basato sulle scelte di mobilità registrata dalla App».

De Ruggieri ha annunciato ulteriori iniziative sulla sostenibilità: riguardano il completamento nel 2018 del sistema di banda larga 100 megabyte, la introduzione di bus elettrici in centro e uno studio con la Piaggio per un mezzo particolare per i rioni Sassi. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares