X

I Dire Straits Legacy

Tempo di lettura < 1 minuto

Il concerto di Capodanno in piazza Vittorio Veneto dalle 22,30

MATERA – A Matera Capodanno in piazza  Vittorio Veneto sulle note del rock d’annata e della solidarietà  per l’Unicef, con il concerto dei Dire Straits Legacy, eredi  della celebre band rock degli anni Ottanta E che annoverano lo  storico musicista del gruppo Phil Palmer, insieme a Alan Clark,  Danny Cummings, Mel Collins Steve Ferrone, Michael Feat, Marco  Caviglia e Primiano Dibiase.  La serata comincerà alle ore 22.30 con Numa, madrina Unicef e  ambasciatrice del Giubileo dell’Educazione su incarico  dell’Agenzia Academic Impact Onu, che eseguirà il brano «Noi  siamo amore».

Seguirà l’esibizione del chitarrista Antonello  Fiamma. L’iniziativa è nata da un progetto solidale promosso con  l’Unicef, legato a un gemellaggio con Matera e al progetto «La  Terra Promessa».  Il brano eseguito da Numa è la versione italiana della  canzone «Promised land» che in quella inglese è scritta da Phil  Palmer e Paul Bliss. «Il progetto – come è riportato sul sito di  Dire Straits Legacy – è quello di rimettere insieme vecchi  amici, membri dei Dire Straits per portare la musica ai fans che  ne sono stati privati per troppo tempo». I Legacy Dire Straits  si esibiranno a partire dalle 23 per riprendere dopo il brindisi  augurale e concludere all’una.

Matera ospita il loro concerto in  vista del tour mondiale che si aprirà nel 2017. La musica  continuerà con uno spettacolo di animazione con i musicisti  materani Paolo Irene e Saverio Pepe. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares