X
<
>

L'esultanza di Iannini dopo il gol del vantaggio del Matera

Condividi
Tempo di lettura 2 Minuti

Materani in vantaggio con Iannini ma si scatena Catania per i siciliani

PRIMA sconfitta in campionato per il Matera. Nella prima gara dove è mancata la solita brillantezza biancazzurra, Iannini aveva portato in vantaggio la squadra del patron Columella, che si è vista immediatamente rimontare da Catania che con una doppietta ha firmato il successo del Siracusa. I gol nel secondo tempo: al 18′ bella serpentina di Strambelli e cross in area sul quale s’avventa Iannini che di testa sblocca il risultato. Ma la gioia biancazzurra dura appena due minuti, perchè sul traversone di Palermo c’è la testa di Catania a mettere in rete per il pareggio del Siracusa. Al 25′ da corner sul colpo di testa di Scardina, Catania arpiona un pallone vagante e batte per la seconda volta Bifulco. Indigesta la prima sconfitta stagionale del Matera che per la prima volta in stagione non è stato brillante come al solito.

Questo il tabellino della partita:

SIRACUSA (3-4-3): Santurro; Diakitè, Turati, Sciannamè; Brumat, Giordano, Spinelli, Dentice; Scardina (34’ st Dezai), Cassini (13’ st Palermo), Catania (47’ st Talamo). A disposizione: Serenari, Baiocco, Longoni, De Respinis, De Vita, Degrassi, Pirrello, Toscano. Allenatore: Sottil.

MATERA (3-4-3): Bifulco; Ingrosso, De Franco, Piccinni; Di Lorenzo, Armellino, Iannini, Casoli (30’ st Louzada); Carretta (23’ st Sartore), Negro, Strambelli. D’Egidio, Scognamillo, Gigli, Meola, De Rose, Papini. Allenatore: Auteri.

ARBITRO: Perotti di Lesgnano (Scarpa e Angotti).

MARCATORI: 18’ st Iannini, 20’ st Catania, 25’ st Catania.

NOTE: Ammoniti: Sciannamè, Brumat, Piccinni, Santurro, Palermo. Recuperi: 0’ pt, 5’ st. Allontanato Cristaldi (secondo di Sottil) dalla panchina al 45’ st. Angoli: Siracusa 4, Matera 4. 

Nel posticipo serale dell’ottava giornata il Melfi era di scena sul campo della Paganese. La partita è stata un monologo dei campani che si sono imposti 3-0 grazie alle reti segnate da Da Silva (7′), Alcibiade (44′) e Deli (79′). Dal 72′ Paganese in dieci per l’espulsione per doppia ammonizione di Longo.

Condividi

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA