Salta al contenuto principale

Ufficiale, Pittella si è dimesso da governatore

L'obiettivo è ottenere la ricandidatura senza vincoli

Basilicata
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Marcello Pittella
Tempo di lettura: 
1 minuto 10 secondi

MARCELLO Pittella (Pd) ha formalizzato questo pomeriggio le dimissioni da presidente della giunta regionale della Basilicata, annunciate in mattinata dal Quotidiano.

Lo ha reso noto il presidente del Consiglio regionale della Basilicata Vito Santarsiero, spiegando di aver ricevuto una comunicazione a firma di Pittella, nella quale visto “il decreto di indizione delle nuove elezioni fissate per il 24 marzo 2019” e  “ritenuto esaurito il mandato ricevuto dagli elettori”, consegna “le sue irrevocabili dimissioni dalla carica di presidente della giunta regionale”.

LEGGI LA NOTIZIA DELL'ARRESTO
DEL PRESIDENTE MARCELLO PITTELLA

A breve il legale di Pittella, Donatello Cimadomo, dovrebbe depositare una nuova istanza di revoca del divieto di dimora nel capoluogo disposto dal gip di Matera nell'ambito dell'inchiesta su raccomandazioni e concorsi truccati nella sanità.

Con le dimissioni, infatti, potrebbero venir meno le esigenze cautelari legate al rischio che Pittella commetta altri reati come quelli per cui è imputato (abuso d'ufficio e falso), motivo per cui erano state respinte le sue precedenti istanze (LEGGI).

Con la revoca della misura cautelare verrebbe meno automaticamente anche la sospensione dall'incarico per effetto della legge Severino che in caso di rielezione a governatore, nelle consultazioni appena fissate per il 24 marzo, gli avrebbe impedito di nominare una nuova giunta paralizzando di fatto le attività della Regione.

Nei giorni scorsi Pittella ha manifestato chiaramente ai suoi fedelissimi l'intenzione di correre per un secondo mandato, nonostante il passo indietro annunciato ad ottobre, dopo l'esplosione della vicenda giudiziaria.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?