Salta al contenuto principale

Potenza, Salvini in un hotel fuori città ma viene contestato: «Non tutto il Sud dimentica»

Basilicata
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Lo striscione esposto il 7 marzo scorso a Potenza per l'arrivo di Salvini
Tempo di lettura: 
1 minuto 30 secondi

POTENZA - «Questa splendida terra alle regionali ha dimostrato uno scatto d’orgoglio, e c'è una sinistra che ha fallito, per troppi anni: Potenza per me sarebbe una bellissima vittoria, in democrazia non decido io ma decidono i cittadini. In ogni caso c'è una bella possibilità di scegliere, con un candidato della Lega e una coalizione forte». Così il leader della Lega, Matteo Salvini, a margine di un incontro elettorale a sostegno del candidato sindaco di Potenza, Mario Guarente (Lega), alle prossime elezioni comunali del 26 maggio.

Salvini ha poi evidenziato che «se a Potenza si vince, non vince la Lega ma vincono i cittadini», e ironicamente, ai cronisti che gli chiedevano un pronostico sulle elezioni amministrative ed europee, ha risposto che «se l’Europa non cambia, ci becchiamo un’altra sfilata dei turchi il 26 maggio, e c'è bisogno di San Gerardo per liberare l’Europa», facendo riferimento alle festività per il Santo Patrono della città e alla storica Parata dei turchi, che si svolgeranno in concomitanza con le consultazioni elettorali.

LA CONTESTAZIONE
«Togli anche questi»: è la scritta comparsa su uno dei tre striscioni esposti davanti all'albergo di Potenza (il Park Hotel lungo la Basentana) dove stava per arrivare, per un’iniziativa elettorale della Lega, il Ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Sugli altri striscioni - sorretti da gruppi di contestatori - vi sono frasi come «Non tutto il Sud dimentica», "#Maiconsalvini": su alcuni cartelli è scritto «Questa Lega è una vergogna». Già due mesi fa, stavolta in centro ma con gli stessi slogan, il vicepremier era stato duramente contestato (LEGGI).

La manifestazione alla quale Salvini sta partecipando riguarda le elezioni comunali a Potenza, dove la Lega ha un proprio candidato sindaco. Fino a poche ore fa, il raduno era programmato in un quartiere popolare del capoluogo lucano, ma poi è stato spostato nell'albergo a causa del maltempo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?