Salta al contenuto principale

San Carlo, viene da fuori anche l’autista di Barresi

Basilicata
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
L'ospedale San Carlo di Potenza
Tempo di lettura: 
2 minuti 29 secondi

POTENZA - Non c’è soltanto la de-lucanizzazione dei vertici dell’Azienda ospedaliera, ma anche quella di autisti e personale amministrativo, con una corsia preferenziale per l’arrivo da fuori regione di parenti e amici dei nuovi capi.
Va assumendo contorni sempre più bizzarri quanto sta accadendo al San Carlo, mentre si attende ancora di sapere che ne sarà della nomina a direttore sanitario del campano Rosario Sisto.

• LA DENUNCIA DELLA CGIL SULLE NOMINE DEL DG

Dal 1° settembre, infatti, dovrebbe prendere servizio per un anno il nuovo autista personale del direttore generale Massimo Barresi, in arrivo dall’ospedale Santobono - Pausillipon della sua Napoli. Stessa azienda dove il dg risulta aver prestato servizio come dirigente amministrativo per 8 anni, dal 2001 al 2009.
A chiedere il comando a Potenza è stato lo stesso conducente, inquadrato come “operatore tecnico specializzato - autista di ambulanza di categoria C”. Al San Carlo, però, si prepara un’accoglienza con tutti gli onori dopo l’accantonamento - di fatto - dello storico capo della pattuglia di autisti già in organico all’azienda, che da anni si occupava proprio di accompagnarne i vertici in giro per impegni istituzionali.
Da allora non si è ancora capito chi dovrà prenderne il posto, ed è partito solo un bando per la mobilità da altre aziende, lucane e non, di autisti di categoria B. Per questo la conclusione che ai più appare scontata è che a settembre sarà proprio il nuovo arrivato a mettersi alla guida della berlina riservata al conterraneo Barresi.
Potrebbero prendere servizio già nelle prossime settimane, invece, i due nuovi acquisti dell’ufficio amministrativo, dove a fine giugno si è insediato il nuovo direttore, Maria Acquaviva, di origini pugliesi ma da anni residente a Cosenza.
In questo caso, però, la richiesta di comando è partita direttamente dai vertici del San Carlo, e non c’è di che sorprendersene dato che tra gli ambiti rinforzi c’è la sorella del nuovo direttore amministrativo, Barbara Acquaviva.
A breve, quindi, le 2 sorelle potrebbero tornare a lavorare assieme come facevano da anni all’ufficio forniture dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza. Ma dall’Asp della città di Telesio è in arrivo anche Rosa Greco, collaboratore amministrativo professionale che per anni ha prestato servizio nell’ex ufficio del nuovo direttore amministrativo del San Carlo, riuscendo a conquistarne la fiducia e l’amicizia.
Quanto al destino della nomina a direttore sanitario di Sisto potrebbero esserci sviluppi già in giornata, dopo la delibera con cui venerdì la giunta regionale ha intimato l’alt alla sottoscrizione del contratto annunciato 2 giorni prima da Barresi. Se nel nuovo numero del Bollettino ufficiale di via Verrastro verranno pubblicati gli elenchi regionali degli idonei per gli incarichi di direttore amministrativo e sanitario, il dg potrebbe essere legalmente impossibilitato a procedere alla sottoscrizione del contratto. Quindi sarebbe obbligato a pescare al loro interno, dove figurano perlopiù lucani, chi dovrà assumere l’incarico al posto di Sisto. In caso contrario, invece, potrebbe ancora procedere con Sisto. Ma rischierebbe di compromettere i rapporti con la Regione più di quanto non lo siano già.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?