Salta al contenuto principale

«Razzista!». Salvini contestato a Policoro, e parte il coro Bella Ciao | VIDEO

Basilicata
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Uno dei tre striscioni esposti per contestare Salvini al suo arrivo a Policoro (foto da fb)
Tempo di lettura: 
1 minuto 17 secondi

POLICORO (Matera) – Insulti e lancio di acqua nei confronti del vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini al suo arrivo a Policoro per il comizio in programma sulla spiaggia. «Razzista di m...» gli ha urlato un gruppetto di alcune decine di contestatori mentre altri hanno intonato "Bella Ciao". Una donna ha invece lanciato dell’acqua da una bottiglietta, raggiungendo il titolare del Viminale.

«Salvini beach party - ingresso: 5 rubli»: è la scritta che compare su uno striscione esposto prima dell’arrivo  del leader della Lega sulla spiaggia. Di striscioni contro Salvini ne sono stati esposti tre: «Il Sud non dimentica» e «Salvini parla, l’iva aumenta», è scritto sugli altri due. Intanto, fra i numerosi sostenitori di Salvini che attendono il leader della Lega e i contestatori vi sono stati piccoli momenti di tensione e vi è tuttora un confronto acceso.

TENSIONE TRA SOSTENITORI E DETRATTORI | GUARDA IL VIDEO

L'incontro con Salvini – che è stato accolto da alcuni leghisti tra i quali il senatore lucano Pasquale Pepe –  in uno dei lidi del lungomare di Policoro. Dopo la tappa lucana, Salvini è atteso a Isola Capo Rizzuto (Crotone).

«Mi aspetto che il parlamento si esprima il prima possibile, prima di ferragosto, non dopo ferragosto» ha risposto Salvini a chi gli chiedeva quando si voterà la mozione di sfiducia della Lega al premier Conte. «In vacanza i parlamentari ci possono andare dopo», sottolinea il ministro dell’Interno. Che, protetto dalla Digos, non si è sottratto agli immancabili selfie e si è concesso anche un tuffo con tanto di giro in canoa con un bimbo.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?