Salta al contenuto principale

Roberto Speranza, un potentino ministro della Salute nel governo Conte 2. E Lamorgese va al Viminale

Basilicata
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Roberto Speranza
Tempo di lettura: 
4 minuti 30 secondi

POTENZA – Il segretario nazionale di Articolo uno, il deputato Roberto Speranza, è stato nominato Ministro della Salute. L'annuncio è stato dato poco fa dal Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte. Non è il solo lucano nella squadra presentata oggi dal premier incaricato.

I PROFILI
Torna una prefetta al Viminale, dopo Annamaria Cancellieri con il Governo Monti. La prescelta del nuovo Governo M5S-Pd è Luciana Lamorgese, consigliere di Stato dopo aver chiuso nell'ottobre del 2018 la sua esperienza alla guida della prefettura di Milano. Nata a Potenza l'11 settembre 1953, avvocato, Lamorgese è entrata in carriera nell'amministrazione dell'Interno nel marzo 1979. Dieci anni dopo è diventata viceprefetto ispettore, nel 1994 viceprefetto e nel 2003 prefetto. La nuova ministra degli Interni è stata la prima donna prefetto a Milano: successore di Alessandro Marangoni, ha ricoperto il prestigioso ruolo per venti mesi, dal 13 febbraio 2017 al 1° ottobre 2018. In precedenza, dal 19 luglio 2013 al 12 febbraio 2017, ha svolto le funzioni di Capo di Gabinetto del Ministero dell'Interno.
Sposata e con due figli, è laureata in Giurisprudenza ed abilitata all'esercizio della professione di avvocato. Nel 1989 viene nominata viceprefetto ispettore e, cinque anni, dopo viceprefetto. Nominata prefetto nel luglio 2003, dal 2010 al 2012 è prefetto di Venezia. Vanta diverse esperienze al Viminale e anche alla prefettura di Varese. Il 20 maggio 2011 è stata nominata anche soggetto attuatore per l'espletamento di tutte le attività necessarie per "l'individuazione, l'allestimento o la realizzazione e la gestione delle strutture di accoglienza nella Regione Veneto".
Lamorgese è considerata una figura tecnica di alto livello e molto considerata dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella: negli ultimi giorni il suo nome ha preso sempre più quota nel toto-ministri, scalzando alla fine ipotesi come Cantone, Morcone o lo stesso Minniti. "Resterò nelle istituzioni, ma porterò Milano nel cuore", sono state le sue parole nel giorno dell'addio alla prefettura di Milano.

Sposato, due figli (Michele Simon ed Emma Iris), 40 anni, il segretario di Articolo Uno ha invece una lunga militanza nei partiti di sinistra: è stato tra gli scissionisti Pd che lasciarono il partito nel 2017 dopo mesi di tensione con la segreteria di Matteo Renzi. Roberto Speranza, 40 anni, potentino, fu eletto per la prima volta alla Camera dei Deputati nel 2013 con il Pd, di cui è stato capogruppo fino all'aprile del 2015. Nel 2018 è stato rieletto deputato nelle liste di Liberi e Uguali.
Speranza inizia la sua carriera politica nella Sinistra Giovanile di cui diviene presidente nel 2007. L’anno successivo viene nominato da Walter Veltroni nel comitato nazionale dei Giovani Democratici con il compito di dar vita alla nuova organizzazione giovanile del Partito Democratico.
A 25 anni, è eletto consigliere comunale con i Democratici di Sinistra a Potenza, carica che ricopre dal 2004 al 2009, e poi è assessore all’Urbanistica di Potenza dal 2009 al 2010. Il 9 novembre 2009 è eletto segretario regionale del Pd della Basilicata. E’ stato coordinatore della campagna di Pier Luigi Bersani alle primarie per le elezioni politiche del 2013, quando viene eletto deputato e nominato capogruppo alla Camera. Ruolo da cui si dimette il 15 aprile 2015 in dissenso con la decisione del Governo Renzi di porre la fiducia sulla nuova legge elettorale, l’Italicum.
Candidato alle elezioni politiche del 4 marzo 2018 con Liberi e Uguali, viene rieletto deputato nella circoscrizione Toscana.

LE REAZIONI
«Il primo passaggio del governo Conte è sicuramente all’altezza della situazione sia per il programma che presenta sia per la squadra». Lo sostiene l’on. Vito De Filippo (Pd), evidenziando l’"ottima scelta di ministri in un giusto mix di genere e di rinnovamento e di esperienza». Il deputato eletto in Basilicata si è detto «molto fiducioso del lavoro che potremo fare per il Paese. Al di là della mia appartenenza al gruppo Pd vorrei fare un grande in bocca a lupo anche a Roberto Speranza che - ha concluso De Filippo - guiderà un settore importante del nostro paese, con la sua esperienza politica rappresenterà anche là grandi istanze ed aspettative del sud e della Basilicata».
Dal Pd parla anche il consigliere regionale Mario Polese: "Per quanto riguarda la nuova squadra di Governo, saluto con grande soddisfazione la nomina di Lorenzo Guerini, coordinatore con Luca Lotti di Base Riformista, alla Difesa, uno dei dicasteri chiave di questo esecutivo.  Non nascondo inoltre l'orgoglio da lucano e da potentino per le nomine di Roberto Speranza e Luciana Lamorgese, a cui porgo i miei migliori auguri, a conferma di un rinnovato protagonismo della Basilicata e dell'intero Sud a differenza di quanto è accaduto nel recente passato".
"Grande fiducia per il nuovo Governo Conte, da ringraziare per la tanta attenzione riservata alla Basilicata." Così il consigliere regionale Luca Braia (Avanti Basilicata), sul nuovo Governo. "Grande la soddisfazione per la nuova formazione di governo Pd/Cinque Stelle - prosegue Braia - e in particolare perché, a differenza del precedente, ha dato alla Basilicata - con Luciana Lamorgese ministro degli Interni e Roberto Speranza alla Salute - una chiara attestazione di attenzione. A loro e al neo Governo auguri di buon lavoro. A questo voglio aggiungere una nota di complimenti, vicinanza e stima personale a Teresa Bellanova, ministro delle Politiche Agricole e Forestali, con la quale ho avuto l'onore di lavorare in questo ultimo periodo e anche di averla presente a supporto e chiusura della mia campagna elettorale delle regionali nel 2018, e inoltre a Dario Franceschini ministro Cultura e Turismo garanzia di attenzione per il prosieguo di Matera 2019".
Anche il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, nel congratularsi con i ministri Luciana Lamorgese e Roberto Speranza per l’alto incarico ricevuto formula i migliori auguri di un buon lavoro e di una proficua collaborazione nel comune interesse delle popolazioni amministrate.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?