X

Giovanna Pastoressa

Tempo di lettura < 1 minuto

POTENZA – Sono iniziate alle 13:30 le sei ore di osservazione della commissione incaricata di valutare la morte cerebrale di Giovanna Pastoressa, la psicologa 28enne di Lauria schiacciata, venerdì scorso, dal crollo del soffitto della palestra “Cam Sport&Salute”.

L’istituzione della commissione è stata decisa dai medici del San Carlo di Potenza, dove la giovane donna è stata trasportata poche ore dopo il disastro provocato dal distacco di parte del tetto del palazzetto del sport di Lauria, che è stato sollevato in aria da una violenta raffica di vento e proiettato a decine di metri di distanza sulla palestra poco distante. Da allora, infatti, non avrebbe dato i segni auspicati di ripresa (LEGGI LA NOTIZIA).

Alla scadenza delle sei ore di osservazione se non ci saranno cambiamenti nelle condizioni cliniche la commissione dichiarerà la morte della 28enne, attualmente tenuta in vita con l’ausilio dei macchinari del reparto di terapia intensiva. I familiari hanno già dato il consenso all’espianto degli organi.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares