X
<
>

Condividi:

POTENZA – Un focolaio a scuola fa preoccupare la comunità alle porte di Potenza: nell’Istituto Comprensivo di Tito 19 bimbi positivi (12 confermati al molecolare, 7 positivi al tampone rapido) dopo lo screening partito da tre bambini: il sindaco Graziano Scavone aveva già messo 4 classi in isolamento qualche giorno fa, ora sono salite a 9 le classi in quarantena (Tito ne ha 30 in tutto).


Positiva anche una docente (altri 8 colleghi sono in isolamento), in quarantena altri 28 bimbi di altre classi che viaggiavano in autobus con un positivo.

A seguito dei casi di positività al Covid-19 registrati nei giorni scorsi e del tracciamento effettuato attraverso la campagna di screening nella popolazione scolastica, sentito il direttore sanitario dell’Asp Basilicata e il dirigente scolastico, il sindaco con propria ordinanza ha dunque disposto, precauzionalmente, la sospensione delle attività didattiche in presenza nella scuola primaria “F. Cafarelli” e nella scuola secondaria di primo grado “G. Pascoli” di Tito, da oggi, lunedì 27 settembre, a sabato 2 ottobre.

Sabato prossimo, 2 ottobre, è prevista una campagna di screening volontaria, in vista del rientro in presenza, per gli istituti della scuola primaria “F. Cafarelli” e della scuola secondaria di primo grado “G. Pascoli”.
Intanto in Basilicata i nuovi casi di contagio da Sars Cov-2 riportati nel bollettino regionale riferito alle ultime 24 ore sono 14 (tutti residenti), su un totale di 545 tamponi molecolari. Si registra anche un decesso per Covid-19 (la persona deceduta risiedeva a Palazzo San Gervasio), che fa salire il totale delle vittime a 589.


I lucani guariti o negativizzati sono 43. I ricoverati negli ospedali di Potenza e di Matera sono 42 (-1) di cui 3 in terapia intensiva mentre gli attuali positivi residenti in Basilicata sono in tutto 1.173 (-30).

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA