X
<
>

Il tribunale di Potenza

Tempo di lettura < 1 minuto

Il 50enne Leonardo Summa martedì è stato ferito ad un braccio e all’addome da un colpo di pistola sparato da uno dei malviventi

POTENZA – Due uomini sono stati fermati dai  Carabinieri del Reparto operativo del comando provinciale di  Potenza perché ritenuti i responsabili della rapina messa a  segno martedì mattina in un circolo ricreativo di Ruoti (Potenza)  durante la quale un uomo – Leonardo Summa, di 50 anni – è stato  ferito ad un braccio e all’addome da un colpo di pistola sparato  da uno dei rapinatori.  I due fermati sono Leonardo Colangelo, di 37 anni, di Ruoti;  e Sabatino Tozzi, di 44, di Rionero in Vulture (Potenza).

Il  primo ad essere stato fermato dai militari, ieri mattina, è stato  Colangelo, al quale è stata sequestrata anche l’auto, una «Ford  Fiesta», usata per la rapina. Nel pomeriggio, i Carabinieri  hanno eseguito il fermo, disposto dalla Procura della Repubblica  di Potenza, di Tozzi. Entrambi hanno precedenti di polizia e  sono accusati, in concorso, di rapina aggravata, tentato  omicidio e porto illegale di arma da fuoco.

Gli investigatori –  che hanno recuperato anche parte del bottino della rapina (circa duemila euro) – stanno indagando per chiarire chi dei due ha  sparato e perché e se i due abbiano agito con un complice. Summa  è tuttora ricoverato al «San Carlo» di Potenza in prognosi  riservata. 

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA