X
<
>

Foto di gruppo per i protagonisti di questa bella storia di solidarietà

Tempo di lettura 2 Minuti

Una donna di Vietri di Potenza poi ha ritrovato anche la borsa. I “benefattori” in entrambi i casi sono di Napoli

POTENZA –  Lascia la borsa all’interno di un bar dopo la sosta in autogrill, e dopo essersene accorta torna indietro e non la trova. Incassa un grande gesto di solidarietà da parte di una coppia napoletana che le fa un regalo di 150 euro. Ed infine, dopo diverse ore, riceve la telefonata di un’altra coppia napoletana che ritrova la borsa e chiede informazioni per la consegna, con tanto di soldi e documenti. E’ capitato nei giorni scorsi ad una giovane mamma di Vietri di Potenza, che faceva parte di una comitiva che da Vietri era diretta in Puglia per una giornata di relax e spensieratezza.

La comitiva, nel percorrere la Basentana, giunta nei pressi di autogrill a Potenza, si è fermata per fare colazione e bere qualcosa al bar. Ma una volta usciti tutti fuori, una ragazza della comitiva si è resa conto di aver lasciato la borsa all’interno. Subito però la ragazza è rientrata alla ricerca della borsa, lasciata su un tavolino. Ma di quest’ultima nessuna traccia, era già sparita. Così è stata allertata la Polizia, giunta sul posto. Gli agenti hanno visionato le telecamere, senza riuscire ad individuare nessun ladro. L’area dove l’ultima volta era stata lasciata la borsa, a quanto pare, non era del tutto coperta dagli occhi elettronici.

Rabbia e disperazione per la giovane mamma, in lacrime per aver smarrito insieme alla borsa circa trecento euro e tutti i documenti. Ad assistere però alla scena della disperazione una coppia napoletana che, toccata da quanto accaduto, ha avvicinato la comitiva decidendo per la donazione di 150 euro. Soldi vinti pochi minuti prima a due “Gratta & Vinci”, mostrati anche alla ragazza, come si nota in foto. Un gesto che ha colto tutti di sorpresa, inaspettato. Insieme hanno scattato una foto, vicino la volante della Polizia. La giornata in compagnia è continuata.

E nel tardo pomeriggio la vicenda ha assunto dei contorni alquanto inaspettati. E’ arrivata infatti alla ragazza una telefonata, ormai inattesa. Un’altra coppia napoletana ha avvisato la ragazza di aver recuperato il numero della ragazza tra gli effetti personali, e di essere intenzionati, al rientro dalle ferie, di consegnare la borsa con documenti e soldi all’interno. Due gesti, prima la donazione e poi il contatto per la consegna, davvero straordinari. Che spazzano via ogni pregiudizio che a volte, sbagliando, si fanno su delle persone. Una vicenda che sottolinea come esistano delle persone meravigliose. Scherzando (ma come dare loro torto) le coppie hanno chiesto di non parlare male dei napoletani. Che si sono dimostrati eccezionali.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA