X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

I dati pubblicati oggi dal Sole24Ore fondati sulle statistiche del Dipartimento per la pubblica sicurezza del Ministero dell’Interno

POTENZA – L’”isola felice» – l’espressione che per anni ha accompagnato il giudizio sulla Basilicata quando si parlava di criminalità – sembra quanto meno «resistere» in base ai dati pubblicati oggi dal quotidiano «Il Sole 24 Ore», fondati sulle statistiche del Dipartimento per la pubblica sicurezza del Ministero dell’Interno.

Il primo dato da considerare è la graduatoria delle denunce presentate nel 2016 in base all’incidenza dei reati ogni 100mila abitanti. Per trovare le due province lucane bisogna guardare nella parte bassa della graduatoria: Matera occupa la posizione numero 96, con 2.430,8 denunce ogni 100mila abitanti su un totale di 4.854 e un calo del 6,9 per cento. Matera precede Treviso, L’Aquila e Benevento. Subito dopo, in centesima posizione, si trova Potenza: 2.341,9 denunce ogni 100mila abitanti, con un totale di 8.681 e una diminuzione del 10,5 per cento. Dopo Potenza, si trovano in classifica Belluno, Sondrio, Enna, Rieti, Pordenone e, ultima, Oristano.

La «performance positiva» di Potenza – come viene definita nell’articolo firmato da Bianca Lucia Mazzei – «soprattutto nei furti», è spiegata dal sindaco, Dario De Luca, con «l’attenzione molto alta di tutte le istituzioni, così come il controllo del territorio. Incide inoltre – ha aggiunto De Luca, pur sottolineando che “ci sono i timori di penetrazione da parte delle mafie presenti nelle zone limitrofe” – la povertà della zona poiché la malavita si concentra dove c’è più ricchezza».

Le due province lucane «brillano» in particolare in alcune classifiche. Nei «furti totali», Potenza è in testa alle province «meno colpite», con 632,1 «colpi» ogni 100mila abitanti e un calo dell’undici per cento. Nei furti nelle case, Matera è al secondo posto e Potenza al quarto fra le meno colpite (con un calo del quattro per cento a Matera e un aumento del 19 per cento a Potenza). Nei furti negli esercizi commerciali, Potenza è terza fra le meno colpite con un calo del due per cento; Matera è sesta con un calo del quattro per cento. Nelle rapine, fra le province meno colpite Potenza è sesta (dieci rapine ogni 100mila abitanti e un aumento del 12 per cento). Infine, negli scippi, Matera è quinta (2,5 scippi ogni 100mila abitanti e un calo del 17 per cento).

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA