X

Tempo di lettura < 1 minuto

Un 65enne siciliano costrinse la minorenne a prostituirsi in cambio di alcune ricariche telefoniche

POTENZA – Un uomo di 65 anni, residente in Sicilia, è stato condannato dal Tribunale di Potenza a 13 anni di reclusione e a una multa di 50 mila euro per pedopornografia.

Nel 2016 l’uomo, su internet, adescò una ragazza e suo fratello minorenne, residenti in Basilicata: convinse la giovane a scambiare materiale pornografico su una piattaforma online, e a fotografare – secondo quanto emerse dalle indagini – lei e il fratellino, in cambio di alcune ricariche telefoniche.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares