La contestazione a Matteo Salvini a Potenza

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

POTENZA – C’era anche un gruppo di contestatori ad attendere il vicepremier Matteo Salvini a Potenza per una conferenza stampa di presentazione della lista della Lega a sostegno della candidatura a governatore di Vito Bardi. I contestatori, in tutto una decina, hanno esposto uno striscione con la scritta “Non tutto il sud dimentica” e cartelli con frasi contro i meridionali attribuite allo stesso Salvini, e ad altri esponenti della Lega. Tra queste anche quella del ministro dell’istruzione Bussetti che ha esortato gli insegnanti delle scuole del Sud a impegnarsi di più.

I contestatori hanno anche avuto un pacato scambio di vedute con i sostenitori leghisti (GUARDA IL VIDEO).

GUARDA IL VIDEO DELLA CONTESTAZIONE

«Voglio un paese che cresce con la tutela dell’ambiente. Sono contro una decrescita, perché la decrescita non è mai felice». È quanto ha affermato, rispondendo a una domanda sul tema delle estrazioni di petrolio, il ministro dell’Interno  Salvini a Potenza per un incontro con i sostenitori della Lega per le elezioni regionali del 24 Marzo. Rispondendo a un’altra domanda sulla Tav, Salvini ha ribadito  la sua  posizione favorevole all’opera è più in generale agli investimenti infrastrutturali anche in Basilicata. «Io sono stato eletto per sbloccare non per bloccare infrastrutture e la Basilicata ne è un esempio perché è una terra bellissima ma se servono 4 ore in macchina e 4 ore in treno per arrivarci».

GUARDA LA FOTOGALLERY DELLA VISITA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •