X
<
>

Polizia postale

Tempo di lettura < 1 minuto

Adescavano minori su un noto social network, attraverso profili falsi, e proponevano a ragazzine adolescenti di partecipare a un concorso fotografico di selfie di nudo.

Due cittadini di Potenza, un 27enne e un 50 enne, sono stati arrestati per violenza sessuale e pornografia minorile.

Sono decine le minori contattate con questa modalità, ma soltanto 7 sono le vittime finora accertate in tutta Italia che, cedendo alle richieste degli adescatori, hanno inviato le loro immagini intime.

Successivamente, le giovani hanno anche ricevuto ricatti sessuali sempre più aggressivi da parte
dei due, con la minaccia di divulgare le foto di nudo già in loro possesso, se non ne avessero condivise altre dello stesso tenore.

Al termine delle indagini svolte dalla polizia postale di Potenza, le abitazioni degli indagati sono state perquisite e sequestrati numerosi dispositivi informatici, la cui analisi tecnica ha consentito di
individuare altre minori, anch’esse indotte con l’inganno a effettuare selfie in pose erotiche e a condividerli con gli indagati. I due sono stati posti ai domiciliari.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares