X

Sonia Blasi

Tempo di lettura 2 Minuti

“ON AIR”. In onda. La locuzione inglese campeggia, con una luminosità rosso accecante in ogni cabina radio esistente. Significa che sei lì, in diretta. Che sei nelle case e nelle auto o sui siti di chi ha il piacere di sentirti. “On air” dà anche la più piena sensazione dell’aria, della libertà con la quale le onde si propagano velocemente e arrivano a tutti. E Sonia B. era sempre “on air”. In ogni momento della giornata.

Sapeva trasmetterti, con tutta la passione che provava per questo mestiere, il suo sconfinato amore per la gente, per chi le dimostrava bene, ma sopratutto per la vita, vissuta a mille all’ora e che, bastarda e vile, non le ha saputo dare le soddisfazioni che avrebbe meritato.

Sonia Blasi, speaker radiofonica, ci ha lasciati ieri in maniera del tutto improvvisa ed inaspettata. Ha lasciato sgomenta, incredula, tantissima gente. Anche chi non la conosceva di persona, ma ne riconosceva il timbro di voce inconfondibile. Suadente, caldo, diretto al cuore di chiunque l’ascoltasse.

Sonia è stata per quattro anni una delle nostre firme per la città di Potenza. Era giornalista dentro, anche se quel tesserino non l’aveva mai preso perchè, diceva, “a me piace fare la radio”. Tant’è che interruppe la sua collaborazione con il Quotidiano per buttarsi anima e corpo in quello che amava di più fare. Ma il tempo trascorso insieme e il contatto diretto con i protagonisti dei suoi articoli è bastato a farne crescere la stima e a poterla giudicare giornalista dentro, a tutti gli effetti. Come poi ha saputo dimostrare da qualche tempo a questa parte con una serie di trasmissioni improntate proprio sull’approfondimento di temi d’attualità e che riguardavano la Basilicata. Ed anche nello sport. Non solo musica e riflessioni.

Oggi quello che resta è un grande dispiacere, e un senso di impotenza di fronte all’ingiustizia di una vita strappata a soli 42 anni, proprio quando ancora c’era tutto il tempo per continuare a dimostrare di essere una in gamba, a cui volere bene incondizionatamente. Proprio come faceva lei per ciascuno di noi.

On air, Sonia. Maledizione. Troppo presto, ma adesso sarai sempre più nell’aria di chi ti ha voluto bene e ti ha apprezzato. Le sue esequie si terranno alle 10 nella cattedrale di Potenza.

  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares