X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

CASTELLUCCIO INFERIORE (POTENZA) – Nella notte tra sabato e domenica scorsi, tre ragazzi di origini romene, infischiandosene delle norme che ci obbligano a stare a casa, sono partiti dal Veneto e hanno raggiunto indisturbati il varco di accesso al Comune di Castelluccio Inferiore.

L’auto, sulla quale viaggiavano una coppia e un altro ragazzo arrivato a Castelluccio per andare a trovare la fidanzata che vi lavora come badante, ha ignorato il blocco della Protezione Civile che presidia l’unico punto che consente l’ingresso nel centro abitato ed è entrata in paese dove, nel volgere di pochi minuti, è stata bloccata dai Carabinieri della locale stazione.

Per i tre, accanto alle sanzioni per la violazione delle prescrizioni anti-covid, è scattata anche la quarantena obbligatoria: estesa pure a un’altra persona e alla stessa badante.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA