X
<
>

Michele Fasanella, coordinatore regionale Movimento Giovanile della Sinistra di Basilicata

Tempo di lettura < 1 minuto

Fasanella (MGS) chiede alla Giunta di Potenza di condannare l’episodio di violenza, verificatosi qualche giorno fa nella Villa del Prefetto


POTENZA – La solidarietà di MGS Basilicata va “al ragazzo che pochi giorni fa è stato pestato nella Villa del Prefetto. Sua unica colpa: aver partecipato alla manifestazione di protesta contro i disservizi del trasporto pubblico potentino”. Per Michele Fasanella, coordinatore regionale Movimento Giovanile della Sinistra di Basilicata, “gli studenti devono essere e restare liberi di partecipare alle proteste e alle manifestazioni politiche. Chi vuole esprimere la propria idea, dev’essere libero di farlo senza temere ritorsioni. Sapendo che quelle istituzioni che contesta, sono le prime che ne tutelano diritti e libertà”.

A nome di MGS Basilicata, Fasanella chiede al sindaco Mario Guarente, e all’assessore Antonio Vigilante (urbanistica) e Giuseppe Pernice (viabilità), di “condannare pubblicamente il pestaggio, offrire solidarietà al ragazzo picchiato, ribadire che il Comune non tollera che chi contesta le politiche pubbliche sia esposto a risse e aggressioni. Se siamo tutti democratici, accogliamo le parole di tutti e i pugni di nessuno”.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA