X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

La Uilm chiede ad azienda e Regione di fare «scelte coraggiose» puntando su un altro modello Jeep per aprire «scenari di prospettiva»

MELFI – Diverse centinaia di addetti alla «linea Punto» dello stabilimento di Melfi (Potenza) di Fca – dove si produzioni 500X e Jeep Renegade – saranno collocati in cassa integrazione ordinaria dal 26 settembre al 7 ottobre: l’azienda lo ha comunicato stamani ai sindacati e la notizia è stata confermata dalla Uilm di Basilicata. Nello stabilimento di Melfi sono state prodotte milioni di Punto, in diverse versioni: un’auto che oggi, dopo oltre un decennio, rappresenta un prodotto «maturo» e secondo la Uilm è «prossima alla dismissione». L’organizzazione sindacale ha chiesto sia alla Fca sia alla Regione Basilicata di fare «scelte coraggiose», portando sulla linea finora riservata alla Punto «un altro modello Jeep, aprendo così scenari di prospettiva». La Uilm ha sottolineato che lo stabilimento di Melfi di Fca «ha raggiunto standard quantitativi e qualitativi riconosciuti anche agenzie internazionali» e non può «caratterizzarsi per essere uno stabilimento a metà». 

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA