X
<
>

Lo stabilimento Fiat Chrysler a Melfi (PZ)

Tempo di lettura 2 Minuti

Dopo i cicli per gli addetti della linea Punto, ecco tre periodi fra febbraio e marzo per quelli di Jeep Renegade e Fiat 500X

POTENZA – “In data odierna FCA Melfi ha comunicato di dover procedere alla sospensione dell’attività, con richiesta di intervento del trattamento ordinario di integrazione salariale (CIGO), nei seguenti periodi: dalle ore 22:00 del 25 febbraio alle ore 6.00 del 27 febbraio 2017; dalle ore 22:00 del 4 Marzo alle ore 6.00 del 6 marzo2017; dalle ore 14.00 dell’ 11 marzo alle ore 6.00 del 13 Marzo 2017”. Lo rende noto, in un comunicato stampa, la Uilm Basilicata che riporta la nota della Fca Melfi: “La causa di tali sospensioni è la necessità di adeguare i flussi produttivi delle vetture Jeep Renegade e Fiat 500X alla temporanea contrazione della diretta domanda di mercato». 

FOCUS > LO STABILIMENTO DAI DUE VOLTI

La sospensione dell’attività riguarderà tutto il personale (6322 lavoratori) addetto e collegato al ciclo produttivo dei modelli Jeep Renegade e Fiat 500X. Tra fine 2016 e inizio 2017 (proprio lunedì scorso 23 gennaio l’avvio dell’ennesimo periodo di cigo) ripetuti cicli di cassa integrazione avevano riguardato i circa 1000 addetti della linea Punto.

“Il ricorso alla cigo anche sui modelli Jeep Renegade e Fiat 500x – scrive la Uilm – necessita di un immediato confronto non più rinviabile con Fca in quanto il ricorso alla cassa integrazione crea forte preoccupazioni per lo Stabilimento di Melfi». Per i metalmeccanici «è necessario, in primis, ed è quello che la Uilm sostiene ormai da mesi, che la Punto deve essere sostituita da un nuovo modello Jeep che dia più stabilità e certezza a livello occupazionale anche per le giovani generazioni che si sono affacciate in FCA e per tutto l’indotto di Melfi». 

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA