Le auto prodotte nello stabilimento della Fca di Melfi (PZ)

Tempo di lettura < 1 minuto

Per Vaccaro e Lomio (Uil) è «il modo migliore per allontanare lo “spettro” che agita i circa mille lavoratori della linea Punto in cassa integrazione fino a venerdì prossimo e che sono preoccupati dall’annuncio della fine della produzione della stessa Punto»

MELFI (PZ) – Lo stabilimento Fca di Melfi deve diventare «la fabbrica centrale europea a marchio Jeep»: è la richiesta di Uil e Uilm della Basilicata, in considerazione delle «notizie che provengono dal Salone dell’auto di Parigi sui progetti Fca».

Secondo Carmine Vaccaro e Marco Lomio, «siamo perfettamente in tempo per candidare la piattaforma di Renegade e Fiat 500X dello stabilimento lucano per il nuovo suv prima che Fca possa rivolgersi ad altri stabilimenti, specie esteri. E’ questo – hanno aggiunto i due sindacalisti – il modo migliore per allontanare lo “spettro” che agita i circa mille lavoratori della linea Punto in cassa integrazione fino a venerdì prossimo e che sono preoccupati dall’annuncio della fine della produzione della stessa Punto».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •