Tempo di lettura 2 Minuti

POTENZA – Chi si aspettava il colpo dell’ultimo momento resterà deluso. Il Potenza non prende dalla serie di calciatori tesserati per altre squadre di Serie D l’attaccante che cercava. Deve ripiegare sulla folta pletora degli svincolati per poter assicurare a Pirozzi delle valide alternative. E dire che il tentativo da parte della società è stato anche fatto: innanzitutto con Sorrentino dell’Hercolaneum. Il calciatore sarebbe stato molto contento di un trasferimento immediato, ma non c’è stato l’accordo tra le società e anche l’ultimo tentativo fatto dal procuratore, nel pomeriggio di ieri, è andato male. Se proprio dovesse completarsi questa operazione, lo si farà a dicembre. Cambiando strategia, il Potenza aveva poi virato su Marolda, che ha lasciato il Nardò dopo l’arrivo di Foglia Manzillo al posto dell’esonerato Maragliulo. Ma il centravanti di Venosa ha preferito ritornare alla Fermana, squadra con cui aveva militato nella passata stagione. 

Un contatto c’è stato anche con Antonio Schetter, calciatore con oltre 400 partite tra Serie B e Terza Serie, ma la prima richiesta di ingaggio dell’atleta è molto alta e oggettivamente non alla portata del Potenza che ha fatto già robusti investimenti. Trattandosi però di un calciatore svincolato, può essere trattato in qualsiasi momento, fino ad aprile. Nel frattempo però bisogna confermare che il Potenza e il calciatore bottone non si sono “presi” subito. L’attaccante avrebbe chiesto di andare via e il club non si era opposto. Tant’è che sono state valutate nel pomeriggio di ieri una serie di proposte, però non andate a buon fine. E certamente questo stato di cose non depone bene per un rapido inserimento del calciatore nelle vicende del Potenza.

Peccato perché poteva rappresentare un valido punto di riferimento per il reparto, specie ora che manca l’infortunato Todino. Occorre però sottolineare che Bottone è ancora in ritardo di condizione e che il tecnico Pirozzi non lo vede certo come un attaccante esterno, ma più come l’alternativa di Villa, in posizione centrale. La conferma si è avuta anche in questa settimana di allenamenti, che si concluderanno con la rifinitura di questo pomeriggio, prima della partenza per San Severo, durante la quale il tecnico ha alternato Apicella e Pagano nel ruolo dell’esperto Todino. Cosa questa che ci fa considerare come il Potenza in una trasferta tanto importante potrebbe presentarsi con cinque under dal primo minuto. Per il resto, solo conferme, comprese quelle in difesa dove accanto a Ungaro giocherà ancora Guarino. Per Verruschi inizialmente panchina.

TIFOSI La questura di Potenza ha confermato che i tagliandi a disposizione dei supporter potentini, destinati al settore ospiti, sono solo cento.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •