Salta al contenuto principale

Per il Carnevale di Tricarico un prestigioso riconoscimento del MiBact

Basilicata
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Il Carnevale di Tricarico (foto dalla pagina fb «Le Maschere di Tricarico»)
Tempo di lettura: 
1 minuto 58 secondi

TRICARICO (MT) – Era ottobre 2015 quando il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (MiBact) pubblica un bando riguardante i Carnevali storici italiani: l'amministrazione comunale di Tricarico si candida, dopo giorni di ricerca di documentazione (filmati audio e articoli, ritrovati anche grazie alla collaborazione della Pro Loco), per attestare la storicità del proprio Carnevale. 

Venerdì sera è stata pubblicata la graduatoria del bando sui Carnevali storici e l'attenzione e il lavoro fatto sul Carnevale di Tricarico è stato riconosciuto in quanto risulta essere tra i 38 finanziati con la somma di € 12.875: lo rende noto l'amministrazione comunale di Tricarico. 

«E' un riconoscimento nazionale prestigioso di una tradizione culturale, di un bene immateriale che – si legge in un comunicato – è la rappresentazione di quel mondo contadino ed agropastorale, unico nel suo genere, che narra l'indissolubile e forte legame tra l'uomo, la natura e la religione; il ciclo tra vita, morte e rinascita, il susseguirsi delle stagioni e i riti propiziatori per incantare le forze della natura per garantirsi la fertilità della madre terra attraverso suoni, colori sapori, in un tripudio dei sensi. Ma è anche il riconoscimento a quella cittadinanza attiva dei Nicola, Benino, Pierino, Saverio, Antonio,Paolo, Ninuccio, Antonio,Pancrazio..., all'attività della ProLoco di Tricarico ed al contributo di altre associazioni che hanno custodito e conservato il senso di identità collettiva. Questo riconoscimento - prosegue la nota - è un'ulteriore leva per l'Amministrazione comunale su cui lavorare affinchè questo tesoro diventi un'opportunità economica che coinvolga vari settori produttivi oltre al settore ricettivo e della ristorazione, del recupero dell'artigianato oltre al coinvolgimento della scuola nel processo di alternanza scuola-lavoro in altre parole: prodotto, impresa culturale, lavoro con un turismo sostenibile e di qualità». 

Poi si ricorda «l'impegno delle Amministrazioni comunali di Aliano, Cirigliano, Lavello, San Mauro Forte, Satriano, Teana e Tricarico che hanno definito da tempo e sottoscritto un Protocollo d'intesa per raccordare la tradizione popolare dei loro carnevali salvaguardando le peculiarità di ognuno, ma con la consapevolezza che l'insieme è un unicum culturale, un vero attrattore che è uno dei "volani" per tracciare percorsi culturali e turistici immersi nella straordinarie bellezze naturalistiche, monumentali, archeologiche, museali dei nostri territori. E' il momento - conclude l'amministrazione comunale di Tricarico - di istituire il registro regionale per la maschera tradizionale, uno strumento per sostenere e valorizzare le maschere tradizionali per valorizzare uno dei patrimoni culturali più autentici: maschere antropomorfe e zoomorfe».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?