Salta al contenuto principale

Capodanno Rai, la Regione propone Venosa. Delusione nel Metapontino: «Fate chiarezza»

Basilicata
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
L'allestimento del palco per la scorsa edizione de "L'anno che verrà" a Maratea
Tempo di lettura: 
1 minuto 54 secondi

VENOSA Poche righe per ribadire un concetto: il Capodanno Rai dovrà essere trasmesso da Venosa.

La Regione dopo un incontro che s è tenuto a Roma la scorsa settimana, ha comunicato formalmente la volontà dell’Ente di indicare la città di Orazio quale luogo in cui celebrare la trasmissione “L’anno che verrà”. La vicepresidente della Giunta regionale, Flavia Franconi ha scritto ai vertici di Rai Com spa: all’amministratore delegato Gianpaolo Tagliavia e ala responsabile degli eventi Federica Tanzilli. A seguito dell’incontro romano, la presidente facente funzione conferma «formalmente la scelta della città di Venosa quale location dell’evento in programma il 31 dicembre prossimo. La scelta - aggiunge nella lettera la Franconi - così come si è avuto modo  di evidenziare nel suddetto incontro, discende dalla valenza della città di Venosa, rappresentativa di un’area, il Vulture-Melfese, ricca di storia e di cultura e dalla forte vocazione turistica, che ha in più occasioni, a seguito della visita-sopralluogo dello scorso anno, manifestato la propria disponibilità ad ospitare l’evento».

Insomma a questo punto sarebbe solo questioni di giorni per avere l’ufficialità da parte della Rai. Pare infatti che l’incontro che si è tenuto a Roma abbia dipanato tutti gli ostacoli e che la Rai si sia convinta a trasmettere “L’Anno che verrà da Venosa”. Ma bisogna comunque fare in fretta. Mancano poco più di due mesi all’evento e bisogna organizzare tutto: dall’accoglienza, alla location dove verrà montato il palco (dovrebbe essere lo spazio che da piazza Castello continua per via Tangorra)  alla sicurezza. Insomma ci sarà molto da lavorare e in fretta. Lo scorso anno l’ufficialità di Maratea arrivò alla fine di luglio. La Perla del Tirreno ha avuto tutto il tempo per organizzare il tutto e contribuire alla buona riuscita dell’evento televisivo.

«La Regione con questa lettera conferma che il Capodanno sarà fatto a Venosa e la Rai a questo punto può solo ratificare quanto deciso quanto deciso dall’Ente di Via Verrastro - ha commentato il sindaco Gammone -. Aggiungo il fatto che, così come stabilito durante i sopralluoghi, Venosa è una sede idonea per poter svolgere una manifestazione così importante. Attendo notizie immediate  in modo da organizzare al meglio tutto quanto compete all’ente comunale che vuole contribuire alla buona riuscita dell’evento».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?