Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

Undici i siti aperti a Pignola, Lagonegro, Rionero, Venosa e Barile; musica a Matera

OGGI si rinnova anche in Basilicata l’appuntamento con la Giornata Fai d’Autunno, promossa dal Fondo Ambiente Italiano, un’occasione imperdibile per riscoprire le nostre città e i nostri paesi in tanti modi diversi e da punti di vista nuovi.
Nella provincia di Potenza saranno 11 i luoghi aperti, che coinvolgeranno 5 comuni (Pignola, Lagonegro, Rionero, Venosa e Barile) con altrettanti itinerari tematici e diversi Istituti scolastici: l’I.I.S. Da Vinci di Potenza; l’IIS “De Sarlo/De Lorenzo” e l’ ITS “V. D’Alessandro” di Lagonegro; il Liceo Classico G. Fortunato di Rionero; il Liceo Classico “Q. Orazio Flacco” di Venosa.
A Matera sono invece in programma esecuzioni musicali a cura del Liceo Musicale “T. Stigliani” (nell’orario di apertura dei siti Giardino del Palazzo Ferraù Giudicepietro oggi Bernardini, Chiostro del Palazzo Lanfranchi, Chiostro del complesso Le Monacelle, Giardino del Museo Archeologico D. Ridola).
Un’occasione dunque per «trascorrere una domenica all’insegna del bello, della scoperta dei gioielli del nostro scrigno artistico e naturale immenso – si legge in una nota del Fondo Ambiente Italiano –, da condividere e apprezzare, grazie in particolare agli Apprendisti Ciceroni, i ragazzi degli Istituti scolastici coinvolti, che ci guideranno negli itinerari proposti, che sono sempre più numerosi e donano nuova linfa ai delegati e volontari che “proteggono” il patrimonio culturale e artistico della nostra terra. Alla giornata Fai d’Autunno all’ingresso di ogni luogo verrà richiesto un contributo facoltativo, per sostenere la Fondazione e per la campagna di raccolta fondi “Ricordiamoci di salvare l’Italia”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •