Salta al contenuto principale

Premio Basilicata, istituite giurie di lettori
La cerimonia finale si terrà nel teatro Stabile

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 37 secondi

POTENZA - Nel corso di una conferenza stampa presso il Ridotto del teatro Stabile è stata presentata la quarantaquattresima edizione del premio letterario “Basilicata”.

Molte sono le novità del noto e longevo appuntamento culturale, a partire dall’ingresso di nuovi studiosi nella giuria del Premio, per arrivare alle attività collaterali messe in campo. Da quest’anno, infatti, Antonio Lerra già presidente della Deputazione di Storia patria e docente presso l’Università di Basilicata, diventerà membro della giuria di “Saggistica storica”. Sono state istituite anche giurie di lettori in seno alle seguenti associazioni culturali: Fidapa, Rotary Club Torre Guevara, Acli, Associazione Amaca dei Miraggi, Inner Wheel, Associazione Convegni di Cultura “Maria Cristina di Savoia“, Zonta, Cidi e Comitato Dante Alighieri.

La sezione itinerante di Saggistica storica lucana, intitolata alla memoria di Tommaso Pedio, approderà a Viggiano con la consegna dei premi prevista per il 24 ottobre.

Il 23 ottobre a Viggiano, inoltre, si terrà una giornata di studio su “Lo spazio religioso“, “Divenire del sacro” e “La Basilicata dei santuari“, con la presenza di eminenti personalità di rilievo internazionale come Jean-Pierre Lotazo Giotard dell’Università La Sorbona e Yoel Mansfeld dell’Università di Haifa. A introdurre e moderare i lavori sarà il sociologo dell’Università di Pisa Mario Aldo Toscano.

Relazioneranno nel corso della giornata: Roberto Cipriani, Anna Trono, Gustavo Guizzardi, Aldo Corcella, Enzo Bianchi e Valeria Verrastro. Lo stesso giorno a Potenza sarà presentato il romanzo di Mirella Serri dal titolo “Gli Invisibili. I prigionieri segreti di Hitler in Italia”.

Il 25, come da tradizione, si terrà la consegna dei premi di tutte le altre sezioni: Narrativa, Saggistica storica “Vincenzo Verrastro“, Premio città di Potenza, Economia politica e Diritto dell’economia e Letteratura spirituale e Poesia religiosa. La cerimonia per la prima volta si terrà nel teatro Stabile con lo scopo di restituire al centro cittadino un ruolo di spicco dal punto di vista culturale. Il bando del premio è consultabile al sito www.premioletterariobasilicata.it.

Le opere concorrenti per ciascuna sezione dovranno pervenire alla segreteria del Premio entro il 5 settembre. «Era necessario rafforzare l’aspetto scientifico delle giurie - ha spiegato Santino Bonsera, presidente del circolo “Silvio Spaventa Filippi” e del Premio Basilicata - abbiamo pensato anche di introdurre nel contesto musicale uno spettacolo di danza realizzato dalla scuola Loncar. Non solo, dunque, importanti studiosi ma svariate saranno le attrattive legate alla musica e alla danza.

Il convegno che si svolgerà a Viggiano il 23 ripercorre l’interessante tema della pietà religiosa ed è funzionale a riallacciare i rapporti tra Potenza e una provincia sempre più affamata di cultura». È essenziale «rafforzare le specifiche identità culturali presenti sul territorio e connetterle in un contesto più ampio - ha ribadito Antonio Lerra - La letteratura e la storia hanno la capacità di riportare in un unico coro una pluralità di voci distinte ma dalla comune matrice».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?