Salta al contenuto principale

I materani raccontano il miracolo dei Sassi nel documentario nato grazie al crowdfunding

Basilicata
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Da sin. Alessandro Nucci, Nicola Rovito e Fabrizio Nucci (autori di "Matera 15/19")
Tempo di lettura: 
2 minuti 35 secondi

MATERA – Dopo aver terminato con successo il crowdfunding lanciato su Eppela.com, contribuendo a donare anche 1500 euro alla campagna lanciata da La7 e Corriere della Sera  “Un aiuto subito”, in sostegno alle popolazioni terremotate del centro Italia, il progetto “Matera 15/19” è pronto a essere lanciato. Ai nastri di partenza è il primo episodio che verrà diffuso a gennaio 2017.

L’idea del documentario nasce dall’esigenza di raccontare non solo le attività più strettamente connesse agli eventi legati a Matera Capitale Europea della Cultura 2019 ma, anche, quelle che si svolgeranno nei 4 anni precedenti, con l'obiettivo di preservare a futura memoria gli sforzi non di una città, ma di un’intera regione, la Basilicata, faro di speranza per tutto il Mezzogiorno in cerca di riscatto. Un documentario-percorso dunque, sviluppato fino al 2019 in 4 episodi, interconnessi tra loro ma allo stesso tempo indipendenti. Ognuno degli episodi, difatti, avrà un suo protagonista principale e uno schema narrativo autosufficiente, lasciando però aperto il racconto in prospettiva dell’ultimo episodio, nel quale gli elementi caratterizzanti i capitoli precedenti si ricongiungeranno a chiusura del documentario.

L’intento dell'opera è quello di creare una contrapposizione spontanea e realistica che possa legare l’impronta lasciata dal passato della regione – che ancora regolarmente rivive nella celebrazione annuale di innumerevoli ricorrenze proprie di ogni località – il punto di vista odierno e personale di chi abita quei luoghi dal tempo in cui erano noti come “la vergogna d’Italia”, e le rappresentazioni pratiche del cambiamento – anzitutto culturale – che si è consumato e che prosegue verso gli eventi del 2019. Un’opera che non tralascia di indagare le trasformazioni che hanno permesso di vincere la prestigiosa candidatura europea, che parla di Matera capitale della cultura 2019 ma il cui racconto nasce dalle persone, dai cittadini e dal loro coinvolgimento diretto.

“Matera 15/19: Episodio I” è prodotto dalla Open Fields Productions, società di produzione cinematografica calabrese, co-prodotto dalla lucana ArifaFilm, in collaborazione con Regione Basilicata, Lucana Film Commission e BCC Laurenzana e Nova Siri, con il patrocinio del Comune di Matera, Università degli Studi della Basilicata e Parco Nazionale del Pollino.

Autori dell'episodio sono Fabrizio Nucci e Nicola Rovito: dai cortometraggi ai lungometraggi, passando per i documentari, gli spot commerciali e i videoclip musicali, non vi è settore della produzione audiovisiva e cinematografica con il quale i registi non si siano confrontati negli anni. Tra le opere più significative, si segnalano il lungometraggio indipendente "Goodbye Mr. President", interamente realizzato a budget zero, il film noir "Scale Model - La Donna che Uccise due Volte", proiettato presso l'Istituto Italiano di Cultura di Praga, e il mediometraggio "La Notte Prima", presentato in occasione della 72esima Mostra del Cinema di Venezia.

Il duo, per l’occasione, è affiancato dal co-autore e co-regista Alessandro Nucci, già vincitore nel 2008 del Premio Ilaria Alpi con il documentario "Una Stagione all'Inferno". Quest'ultimo ha collaborato con la Rai Radiotelevisione Italiana come regista filmmaker nella trasmissione "Petrolio" e da diversi anni fa parte della squadra dei programmi di Michele Santoro, vantando all'attivo reportage realizzati in Inghilterra, Francia, Spagna, Ungheria, Moldavia, Repubblica Ceca, Albania, Turchia, Sierra Leone, Haiti, Cina, Stati Uniti.

Le musiche infine sono a cura del gruppo musicale TreesTakeLife.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?