Salta al contenuto principale

Il piccolo potentino che allo Zecchino d'oro 61 canterà un brano sulla pastasciutta

Basilicata
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Mario Antonio Pascale, 5 anni di Potenza, in concorso alla 61esima edizione dello Zecchino d'oro con "La banda della pastasciutta"
Tempo di lettura: 
1 minuto 12 secondi

Arriva a novembre la 61ª edizione dello Zecchino d’Oro con la Direzione Artistica di Carlo Conti e tra i 16 piccoli protagonisti che interpreteranno le canzoni in gara, uno viene dalla Basilicata: Mario Antonio Pascale, 5 anni di Potenza.

La selezione dei bambini, che ha visto anche la partecipazione del Maestro Peppe Vessicchio come Direttore musicale delle iniziative promosse dall’Antoniano, ha avuto l’obiettivo di individuare le voci e le personalità più adatte a ciascun brano in gara: saranno infatti le canzoni a contendersi il 61° Zecchino d’Oro, lasciando ai piccoli interpreti il compito di divertirsi.

Il brano che Mario Antonio canterà, accompagnato dal Piccolo Coro “Mariele Ventre” dell’Antoniano diretto da Sabrina Simoni si intitola “La banda della pastasciutta”. La canzone, scritta da Davide Capotorto e Alessandro Augusto Fusaro, sarà interpretata in trio con i piccoli Angelica Gobbo e Lorenzo Pennacchio.

Con Mario Antonio sale a 10 il numero di interpreti che nella storia dello Zecchino d’Oro hanno rappresentato la regione Basilicata: 8 di loro vengono da Potenza e provincia, mentre 2 da Matera.

Il piccolo interprete, con la sua partecipazione, darà voce anche ad “Operazione Pane”, il progetto di solidarietà di Antoniano onlus a sostegno delle mense francescane diffuse in tutta Italia.

Questa iniziativa mira ad allargare la rete del sostegno, per permettere alle realtà che si occupano di aiuto di proseguire nel proprio operato e lavora, a partire dal pasto, per promuovere veri e propri percorsi di reinserimento sociale e lavorativo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?