X
<
>

Condividi:

IL meglio della Dna in scena al PalaSassi. Nonostante le modifiche all’organico delle squadre abbiano inciso sul calendario e reso la classifica ancora difficilmente interpretabile, Bawer Matera – Pms Torino, stando a quanto espresso dalla graduatoria stessa, è, per ora, la sfida di cartello del girone d’andata della Divisione Nazionale A. Con ventiquattro punti e una gara in meno (Matera deve ancora riposare la seconda volta) la corazzata guidata da Stefano Pillastrini è in vetta alla classifica, tallonata proprio dai biancazzurri di Benedetto, che di Torino sono i più immediati e solitari inseguitori. Difficile trovare delle lacune in una squadra costruita, rifiutando il ripescaggio in Legadue, col chiaro intento di centrare la promozione e che dopo un inizio difficile (due sconfitte nelle prime quattro gare) non ha più perso, arrivando al PalaSassi con una striscia aperta di dieci successi consecutivi. Va anche detto, però, che avendo riposato laddove avrebbe affrontato Rieti e Bologna fuori casa, la squadra piemontese viene anche da quattro gare casalinghe giocate consecutivamente e sette delle dieci vittorie appena dette sono arrivate tra le mura amiche del PalaRuffini. Dal canto suo la Bawer è reduce dalla bella vittoria di Perugia, quarta in trasferta della stagione e capace di restituire il sorriso a una squadra che aveva, per la prima volta quest’anno, perso due volte consecutivamente. Adesso la striscia sembra ripartita e proseguirla battendo la capolista darebbe tutt’altro sapore al prosieguo del campionato.

Prevedendo un grande afflusso per quello che sarà il big match dell’anno, la Bawer Matera, venendo incontro alle esigenze dei propri sostenitori, ha predisposto  l’apertura della prevendita dei tagliandi d’ingresso alla gara sin dalle ore 10 al Bar del PalaSassi. Dieci euro il prezzo del biglietto intero, cinque per il ridotto. 

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA