Salta al contenuto principale

Francavilla, un finale duro
per blindare la salvezza

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 3 secondi

CON la sconfitta casalinga ad opera del Monospolis, si è fermata a 5 la serie di risultati utili consecutivi per il Francavilla di mister Lazic. I sinnici hanno portato a 12 le sconfitte stagionali, veramente troppe per una squadra che, soprattutto nella scorsa stagione, aveva dato l’impressione di poter lottare per ben altri obiettivi. La salvezza diretta quest’anno resta possibile, ma la prestazione contro i pugliesi ha dimostrato che - se non si cambia marcia nelle prossime domeniche contro Bisceglie, Ischia e S. Felice Gladiator - si rischia di portare pochi punti a casa. Il fatto è che, nonostante queste compagini abbiano già raggiunto i propri obiettivi, non avranno l’intenzione di fare regali al Francavilla, come ha puntualizzato più volte mister Lazic. Domenica prossima il Bisceglie sicuramente non vorrà fare brutta figura tra le mura amich”, vista la brutta prestazione di giovedì contro il fanalino di coda Potenza; l’Ischia invece, dopo i grandi festeggiamenti per la conquista della Lega Pro, di certo non arriverà in riva al Sinni per giocare un’amichevole, ma vorrà consolidare la premiership dimostrando, se ce ne fosse ancora bisogno, il proprio strapotere nel girone H. Poi arriverà il S. Felice Gladiator che, persa l’imbattibilità proprio ad opera dei biancoverdi pugliesi, sembra in netto calo e cercherà di tenersi stretta la seconda posizione dagli assalti del Matera e del Monospolis. Bisognerà quindi monitorare soprattutto la classifica del Grottaglie, perché se i pugliesi non diminuiranno il gap ad almeno 7 punti dalla quart’ultima, in quel caso i playout saranno disputati solamente da due formazioni.Per evitare ogni rischio, i sinnici dovranno fare risultato anche contro le prime della classe, perché la quota salvezza di quest’anno è sicuramente più elevata e gli ipotetici 6 punti contro Taranto e all’ultima contro il Fortis Trani non darebbero ai lucani la certezza di una sicura salvezza. La formazione di mister Lazic ha dimostrato di poter tener testa a tutti, ma è evidente che se si commettono gravi ingenuità come giovedì contro il Monospolis, è poi difficile ribaltare il match. Bisogna quindi ripartire dimenticando subito la brutta prestazione del “Nunzio Fittipaldi”, con la consapevolezza e la forza di non essere inferiori a nessuno e che, se si gioca da Francavilla, nulla è impossibile, anche contro le big di questo girone H. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?