X
<
>

Condividi:

STABIA Iozzino 2, Di Capua 5, De Rosa ne, D’Avolio 3, Carotenuto 12, Di Concilio, Negri 31, Gemini 8, Gallo 11, Cannavale 3. Coach: Guglielmo Ursini
POTENZA Aleo 3, Iannucci 19, Stamegna 16, Ribezzo 17, Di Donato 3, Babino 1, Marino F., Di Camillo ne, De Luca ne. Coach : Michele Paternoster
ARBITRI Suriani di Perugia e De Mattia di Trevignano (Rm)
PARZIALI 18-12, 47-28, 58-46, 75-59
NOTE Antisportivo a Babino (9’). Uscite per falli nell’ultimo quarto D’Avolio (37’), Iannucci (38’), Di Donato (38’)

SACES MAPEI STABIA Iozzino 2, Di Capua 5, De Rosa ne, D’Avolio 3, Carotenuto 12, Di Concilio, Negri 31, Gemini 8, Gallo 11, Cannavale 3. Coach: Guglielmo Ursini
BASILIA SBM POTENZA Aleo 3, Iannucci 19, Stamegna 16, Ribezzo 17, Di Donato 3, Babino 1, Marino F., Di Camillo ne, De Luca ne. Coach : Michele Paternoster
ARBITRI Suriani di Perugia e De Mattia di Trevignano (Rm)
PARZIALI 18-12, 47-28, 58-46, 75-59
NOTE Antisportivo a Babino (9’). Uscite per falli nell’ultimo quarto D’Avolio (37’), Iannucci (38’), Di Donato (38’)

NON ce l’ha fatta la Basilia Sbm Potenza a chiudere i conti. Sarà decisiva gara 3 (mercoledì al palaPergola ore 20.30) per determinare chi tra le potentine e la Saces Stabia raggiungerà in semifinale Santa Marinella, che ha rispettato il pronostico chiudendo sul 2-0 la serie contro Latina. La brutta prestazione difensiva dei primi due quarti è alla base della sconfitta maturata sabato dalle potentine, comunque penalizzate da un metro arbitrale incompatibile con le rotazioni tutt’altro che ampie di cui ha potuto disporre Paternoster. Dopo soli otto minuti il capitano rossoblu Ribezzo si ritrova già gravata da tre falli e inizia a perdere terreno nel duello con Negri, autrice di una prestazione super (42 di valutazione). La lunga stabiese chiuderà con 31 punti risultando difficilmente marcabile con ogni soluzione difensiva. Gallo dalla lunetta fissa il parziale di fine primo quarto (18-12) che lascia intendere come la Basilia faccia fatica a tenere il passo delle padrone di casa. Il secondo quarto si apre con Di Capua che punisce la zona ospite dalla lunga (21-12) ed è a quel punto che inizia lo show di Negri, che trova costantemente il canestro mettendo la firma sul break che porta la Saces all’intervallo con un vantaggio di tutta sicurezza. A scuotere la Basilia dopo la pausa è Iannucci, che almeno mentalmente rimette in partita le rossoblu con una striscia di dodici punti consecutivi. Paternoster riesce a perforare la zona di Ursini e lo scarto si riduce sul canestro di Iannnucci a fine tempo (58-46) che sembra rianimare la sfida. La Basilia risale fino a meno 7 sulla tripla di Stamegna (67-53 a 8’ dalla sirena) ma il carico di falli per le potentine si rivela troppo pesante per ipotizzare una rimonta. Stabia chiude i conti ai tiri liberi e fa valere così il fattore campo. Mercoledì una delle due squadre terminerà la sua corsa in una serie più che mai incerta. 

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA