Salta al contenuto principale

Gli occhi del Milan su Simone Zaza
Giosa conteso tra Avellino e Ternana

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 40 secondi

DUE calciatori lucani sono protagonisti delle prime battute di calciomercato, tra serie A e serie B. In attesa di definire il futuro della panchina di Allegri – come riportato da La Gazzetta dello Sport – il Milan avrebbe messo gli occhi su Simone Zaza. L’attaccante di Policoro (classe 1991) è reduce dai 18 gol messi a segno in Serie B con la maglia dell’Ascoli, dove era stato girato in prestito dalla Sampdoria che l’ha contrattualizzato fino al 2014. In ballo quindi c’è il rinnovo, che non pare così scontato visto che sul talento dell’Under 21 (che però non andrà all’Europeo in Israele) hanno puntato gli occhi da tempo anche Juventus e Napoli. Il Milan, che dovrà pensare a un vice-Balotelli in attesa del pieno recupero di Pazzini, potrebbe inserirlo – sempre secondo la Gazzetta –  in una più ampia trattativa con la Samp che comprende anche il centrocampista Andrea Poli.

Possibile nuova ribalta in serie B invece per Antonello Giosa, ormai esperto difensore potentino (1983) che ha messo in curriculum la promozione con l’Avellino disputando un girone d’andata che l’ha consacrato tra i migliori centrali difensivi della Prima Divisione. Per lui una lieve flessione nella seconda parte della stagione (quando è stato alternato con Izzo) prima di rimediare cinque giornate di squalifica dopo l’espulsione con la Nocerina. Ha fatto in tempo a rientrare per festeggiare la Supercoppa contro il Trapani ed è destinato a tornare alla Reggina, che ne detiene il cartellino. L’Avellino vorrebbe ancora puntare su di lui per la nuova avventura nel campionato cadetto, ma sul difensore potentino – come riportato dal sito www.irpiniaoggi.it – ci sarebbe anche l’interessamento della Ternana, dove Giosa ritroverebbe l’amico Raffaele Nolè, anche lui potentino doc, sulla via del recupero dopo l’operazione al ginocchio sinistro che l’ha messo ko a dicembre 2012. 

Twitter @pietroscogna

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?